Alzheimer cure 2014: proprietà curative della curcuma

    Alzheimer cure 2014: proprietà curative della curcuma

    Secondo una nuova ricerca, pubblicata nella rivista Stem Cell Research and Therapy, mangiare cibo indiano speziato potrebbe migliorare le capacità del cervello. Secondo Damian Gayle del The Daily Mail, il turmerone aromatico, un composto trovato nella curcuma, potrebbe favorire la crescita delle cellule nervose e riparare il cervello di coloro che soffrono di malattie neuro-degenerative come il morbo di Alzheimer.Nel test eseguito in laboratorio, i ricercatori dell’Istituto di Neuroscienze e Medicina (INM-3) in Germania, dell’Ospedale Universitario di Colonia, del Dipartimento di Neurologia e dell’Istituto Max Planck per la Neurological Research, hanno rilevato che il turmerone aromatico, nei ratti, promuove la proliferazione delle cellule staminali nel cervello e lo sviluppo dei neuroni.

    alzheimer cura curcumaGli autori dello studio credono che questo studio possa essere aiutare a comprendere cosa possa uccidere le cellule cerebrali. I ricercatori hanno iniettato ai roditori il composto e in seguito hanno scansionato i loro cervelli.Dopo l’iniezione, l’attività è aumentata in modo particolare nelle regioni del cervello coinvolte nella crescita nervosa. In un’altra parte dello studio, i ricercatori hanno immerso le cellule staminali neurali dei roditori, cellule in grado di auto-ripararsi e differenziarsi (NSC), a diverse concentrazioni di estratto di turmerone aromatico.

    L’autrice della ricerca, la dottoressa Maria Adele Rueger afferma: “Mentre diverse sostanze promuovono la proliferazione delle cellule staminali nel cervello, meno farmaci promuovono la differenziazione delle cellule staminali in neuroni, obiettivo nella medicina rigenerativa. I nostri risultati sul turmerone aromatico ci portano vicino al raggiungimento di questo obiettivo.” Ancora non è assicurata la funzionalità del composto nelle persone affette da malattie neuro-degenerative. Soltanto una nuova ricerca rivelerà i nuovi progressi.