Ansia e stress primaverile: consigli utili e rimedi naturali efficaci

    Ansia e stress primaverile: consigli utili e rimedi naturali efficaci

    Quando arriva il cambio di stagione, anche il nostro equilibrio psicofisico ne risente. Spesso subentra l’ansia e lo stress e si fa fatica a dormire e a mantenere il ritmo sonno-veglia inalterato. Se per alcune persone l’arrivo della primavera non comporta alcun danno, per altre, forse più sensibili, può diventare un piccolo incubo. Ci si sente spossati, stanchi, si hanno difficoltà nella concentrazione e ci si sente privi di energie. Anche nel lavoro ci si sente fiacchi e privi di idee e forze. Esistono, però, alcuni rimedi naturali efficaci contro ansia e stress dovuti al cambio di stagione. Ecco quali sono.

    Ansia e stress primaverile: le cause

    Durante il cambio di stagione è possibile avvertite un calo di concentrazione e difficoltà nel portare a termine i compiti. Inoltre, si può avvertire stanchezza, insonnia e spossatezza. Ci si sente svuotati di ogni energia e tutto questo sembra essere dovuto in gran parte alla variazione delle ore di luce. Questa variazione può indurre il nostro corpo a non equilibrare efficacemente i livelli di serotonina e melatonina: entrambi sono infatti responsabili dell’equilibrio del ritmo sonno-veglia e del sonno. Uno dei primi sintomi di questo stress è proprio l’insonnia.

    Rimedi naturali contro l’ansia e lo stress di primavera

    Contro il disagio fisico causato dal cambio di stagione, esistono diversi rimedi naturali efficaci che aiutano a combatterlo. In primo luogo è molto utile mantenere il nostro corpo in esercizio: dunque yoga, meditazione o anche una semplice corsa mattutina o serale sono attività fisiche che aiutano a smaltire lo stress e l’ansia accumulata. Un’altra azione da intraprendere sarebbe quella di evitare, per quanto possibile, l’utilizzo a lungo termine di smartphone, tablet e in generale dispositivi, soprattutto nelle ore notturne, poiché possono alimentare l’insonnia già presente o indurci a dormire in modo non corretto, favorendo di conseguenza i disturbi del sonno.

    Combattere lo stress con l’alimentazione

    Oltre all’esercizio fisico per mantenere il corpo allenato e regolare il ritmo sonno-veglia, sarebbe buona norma associare una dieta corretta o comunque un’alimentazione sana. Bisogna consumare molta frutta e verdura in quanti sono cibi ricchi di sali minerali e sostanze nutritive come il potassio e il magnesio: la loro carenza, infatti, induce stanchezza cronica e difficoltà a prendere sonno, nonché insonnia. Le tisane e tè sono un ottimo modo per assumere tutte le vitamine di cui abbiamo bisogno per combattere lo stress e l’ansia. Un esempio è la passiflora, o ancora la melissa e il ginseng, che rilassano il corpo e donano energia all’organismo.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.