Artrite reumatoide: mangiare pesce aiuta a combatterla

Artrite reumatoide: mangiare pesce aiuta a combatterla

Artrite reumatoide, mangiare pesce aiuta a combatterla. Un rimedio naturale contro questo disturbo, che produce effetti significativi di entità ‘comparabile’ a quella dei farmaci in uso per la malattia. A renderlo noto è uno studio di Sara Tedeschi del prestigioso Brigham and Women’s Hospital e Harvard Medical School di Boston.

Si tratta di una ricerca pubblicata sulla Arthritis Care & Research, che ha coinvolto circa 180 pazienti, sottoposti a vari test per valutare lo stato della malattia. L’artrite reumatoide è su base autoimmune e colpisce le articolazioni. Come si è svolta la ricerca: ai pazienti è stato chiesto di compilare un diario alimentare, specificando soprattutto il consumo di pesce non fritto.

Ebbene, confrontando per ogni paziente i livelli di consumo di pesce con lo stadio soggettivo della malattia, è emerso nei casi con più consumo di pesce settimanale (da 1-2 porzioni a settimana in su) risultava più bassa l’attività della malattia, a parità di altri fattori che possono influenzarla. Uno studio solo ‘osservazionale’, certo, che non può stabilire una relazione di causa ed effetto tra consumo di pesce e miglioramento del quadro clinico del paziente, i cui risultati sono tuttavia importanti. In altre parole mangiare regolarmente pesce almeno due volte a settimana è considerato un modo efficace per combattere questa malattia, e i risultati benefici sono pari a un terzo degli effetti prodotti dalla terapia farmacologica standard.

Cos’è l’artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è una malattia cronica che provoca dolore e rigidità articolare con limitazione dei movimenti e della funzione delle articolazioni
interessate. E’ un’infiammazione che può svilupparsi anche in organi interni quali i polmoni, i reni, il cuore, ad esempio, e colpire addirittura il sistema nervoso.

Altri sintomi: dolore e gonfiore alle articolazioni, che si presentano tenere al tatto; rigidità articolare, particolarmente pronunciata al mattino e dopo l’attività; deformità articolari soprattutto a livello delle piccole articolazioni delle mani.

Artrite reumatoide, combatterla a tavola

Molti studi suggeriscono di combattere a tavola l’artrite reumatoide. Seguire infatti una dieta ricca di frutta, verdura e vitamina C può ridurre fortemente il rischio di ammalarsi. Il fatto che questo problema sia meno grave in alcuni Paesi mediterranei, come la Grecia e l’Italia, sembra infatti correlato alla tipica dieta mediterranea, costituita da una elevata quantità di frutta, verdura, olio di oliva e pesce grasso ricco di Omega 3.

Frutta, verdura, cereali e legumi sono appunto ricchi di fitonutrienti, sostanze di origine vegetale in grado di contrastare la comparsa di malattie e ricche di proprietà antiossidanti che favoriscono il sistema immunitario, come la vitamina C, la vitamina E, il selenio e i carotenoidi.