Cedro: proprietà e benefici per reni e intestino

    Cedro: proprietà e benefici per reni e intestino

    Cedro: proprietà e benefici per reni e intestino

    Il cedro, considerato capostipite di tutti gli agrumi, appartiene alla famiglia delle Rutacee. Da questo albero derivano tutti gli altri tipi di agrumi e la sua origine risale all’Asia sud orientale, anche se da molti secoli è coltivato anche in Italia, in particolare nelle regioni Campania, Sicilia e Calabria. Possiede numerose proprietà e un alto contenuto di vitamina C che ne fa un validissimo alleato contro le malattie da raffreddamento che ci possono colpire durante la stagione invernale. Ecco dunque tutte le sue caratteristiche, le proprietà, i benefici.

    Cedro benefici proprieta per reni e intestino

    Le proprietà del cedro

    Questo frutto contiene numerose proprietà e sostanze nutritive molto utili al nostro organismo. In particolare, è ricco di vitamina C e sali minerali. Contiene molti flavonoidi, in particolare esperidina che dona al frutto proprietà antiossidanti. Tra le altre proprietà utili al nostro corpo si annoverano anche le seguenti: proprietà digestive, disinfettanti, germicide, antibatteriche, antisettiche, stimolanti, carminative e lassative. Risulta anche essere un ottimo antipertensivo e aiuta a combattere le infiammazioni del tratto urinario, in particolare la cistite.

    I benefici del cedro

    Questo frutto, grazie alle sue numerose proprietà, risulta essere un valido alleato contro le principali malattie da raffreddamento che ci possono colpire durante la stagione invernale, come tosse, mal di gola, febbre, congestione nasale e influenza. Le sue proprietà antisettiche e antibatteriche possono aiutare a disinfettare il cavo orale, mentre le sue proprietà carminative e lassative aiutano a diminuire il gonfiore addominale e a combattere gli episodi di stitichezza. È inoltre molto utile contro le infiammazioni delle vie urinarie, come la cistite, contro la cellulite e i disturbi che interessano i reni. Aiuta anche a depurare il fegato, il pancreas e gli stessi reni dalle sostanze di scarto e in eccesso.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali

    Come molti altri alimenti e frutti, anche il cedro può avere effetti collaterali, interazioni e controindicazioni alle quali fare molta attenzione. Anche se non sono mai state registrate reazioni avverse pericolose, il consumo di questo frutto è controindicato in caso di pazienti che assumo farmaci anticoagulanti orali a base di warfarin. Alcuni studi, infatti, ne suggeriscono la possibile interazione e per questo motivo si consiglia molta cautela prima di procedere all’utilizzo del frutto. A causa delle sue proprietà rubefacenti, invece, l’olio essenziale a base di cedro è controindicato per le donne in gravidanza e per i bambini. In ogni caso, si consiglia di chiedere il parere di uno specialista o di un medico.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.