Colite nervosa: i cibi da evitare e quelli da prediligere per combattere...

    Colite nervosa: i cibi da evitare e quelli da prediligere per combattere la sindrome del colon irritabile

    Colon irritabile: cause e sintomi

    La colite nervosa è spesso causata da stress e ansia, e può manifestarsi in seguito a emozioni forti, tensioni accumulate e represse. I sintomi sono immediatamente riconoscibili: colon irritabile, gonfiore e dolore che interessa la parte bassa dell’addome.

    Talvolta i fastidi possono essere decisamente importanti: crampi addominali, dolore determinato dalla formazione di gas intestinale, senso di pesantezza e, nei casi di colite acuta, anche nausea, diarrea o, al contrario, stitichezza. Sintomatologie che possono addirittura degenerare in vere e proprie infiammazioni quali la gastrite.

    La colite è appunto una infiammazione del colon, nonché parte finale dell’intestino. Per una diagnosi corretta è bene rivolgersi ad un medico specialista , il quale potrebbe prescrivere anche una colonscopia o un’ecografia addominale. Tuttavia è bene ricordare che anche stando attenti alla alimentazione si possono attenuare i disturbi provocati dalla colite nervosa.

    Oltre dunque a cercare di evitare condizioni di stress e ansia, ovvero le cause legate a un’origine psicosomatica di questo disturbo, esistono dei cibi specifici da evitare, oltre che dei rimedi naturali per star meglio quando si è affetti da quest disturbo.

    Colon irritabile: i cibi da evitare

    L’importanza della dieta, in caso di persone soggette a colite nervosa, non va mai trascurata. Ci sono dei cibi da consumare con moderazione o addirittura evitare: peperoncino, , caffè, bevande gassate, la frutta dopo i pasti, i cosiddetti ‘FODMAP’, ovvero zuccheri dall’alto potere fermentativo come fruttosio, lattosio, fruttani e xilitolo che, come conferma uno studio pubblicato su Gastroenterology, accentuano i sintomi della sindrome del colon irritabile. Li troviamo nei derivati del grano e della segale, il latte e in alcuni tipi di frutta come pera, ciliegie, albicocche, mango, cocomero, datteri e fichi. Evitare anche il cioccolato e alcune verdure, in particolare la cicoria e la bietola, ma anche funghi, peperoni, finocchi, asparagi e broccoli.

    Consigliata una alimentazione leggera che escluda insaccati, fritti, carni rosse (soprattutto quelle cotte a lungo), cibi precotti, grassi saturi e quelli a base di zuccheri raffinati, come i dolci e la pizza. Prediligere inoltre tutti gli alimenti ricchi di fibre, l’olio di menta piperita, gli enzimi digestivi. Consigliato un preparato fitoterapico a base di 9 nove differenti piante: l’iberide bianca, la radice di angelica, i fiori di camomilla, il cumino, la melissa, il cardo mariano, la menta piperita, la radice di liquirizia e la chelidonia.

    Colon irritabile: i rimedi naturali

    I rimedi naturali contro la colite nervosa consigliati sono, ad esempio, l’assunzione di olio essenziale di basilico per combattere crampi: due gocce sciolte in un cucchiaino di miele 2 o 3 volte al giorno saranno sufficienti. In caso di meteorismo, sono efficacissimi per combatterlo i semi di anice, di finocchio e di cumino: fate un mix per una tisana. Per ridurre ansia e stress, invece, consigliati i Fiori di Bach, perché riescono a riequilibrare la psiche e a ripristinare le funzioni intestinali.

    Rimedi omeopatici: per curare i disturbi causati dalla colite nervosa, si consiglia la Magnesia Phosphorica: assumere 3 granuli alla 5CH 3 volte al giorno per attenuare meteorismo e crampi. Ancora, per contrastare la tensione addominale consigliati il Lycopodium – 5 granuli alla 15CH 3 volte al giorno – e il Mercurius corrosivus contro la diarrea: 5 gocce alla 5CH 4 volte al giorno.