Colon infiammato: come depurarlo con 3 tisane alle erbe

    Colon infiammato: come depurarlo con 3 tisane alle erbe

    Stress, gravidanza, ritmi di vita o cambio di stagione possono influenzare il corretto funzionamento del colon. In questi casi può succedere di avere a che fare con il colon infiammato, una condizione sgradevole e dolorosa che tuttavia può essere migliorata grazie ad alcuni semplici accorgimenti. Il primo, sicuramente, riguarda il regime alimentare: è sempre buona norma seguire una dieta sana ed equilibrata, cercando di consumare cibi che contengono molte fibre, come frutta e verdura. Le fibre, come sappiamo, favoriscono il transito intestinale e le funzioni fisiologiche e aiutano a tenere il colon in salute evitando infiammazioni. Ci sono poi alcuni rimedi naturali molto adatti allo scopo, come le tisane: eccone tre utili.

    Come depurare il colon infiammato, tisane

    Tisana al Psillio

    I semi di Psillio si sono dimostrati dei validi alleati nel combattere la stipsi cronica, una delle cause più comune del colon infiammato. Il contenuto di mucillagini, infatti, lo rendono un efficace lassativo naturale, aiutando così l’intestino nelle sue corrette funzioni fisiologiche. L’effetto della tisana al Psillio, inoltre, è emolliente, lenitivo, protettivo e antinfiammatorio. Questa bevanda è indicata anche per le donne in gravidanza e in fase di allattamento, per i bambini affetti da cardiopatie. Per prepararla è sufficiente portare a ebollizione una manciata di semi e lasciare in infusione per circa dieci minuti. Va assunta dopo i pasti, generalmente di sera.

    Tisana alla malva

    Anche la malva può correre in aiuto quando abbiamo il colon infiammato. Le foglie di questa pianta, infatti, contengono mucillagini e a contatto con l’acqua sviluppano una specie di gel che aumenta la massa fecale, ma ne ammorbidisce il contenuto. In questo modo si combatte la stitichezza e si aiuta il transito intestinale. È molto utile anche contro le ragadi, le emorroidi e la colite. Per la preparazione servono almeno 30 grammi di radici, che dovranno essere portate a ebollizione per almeno otto minuti. Successivamente deve essere lasciato in infusione per altri dieci e subito dopo filtrato quando è ancora caldo. Va consumata alla sera, prima di andare a dormire.

    Tisana alla melissa

    Se oltre al colon infiammato si presenta una condizione medica chiamata colon irritabile, la melissa può correre in soccorso grazie al suo effetto lenitivo contro i crampi e dolori addominali. La malva contiene mucillagini, tannini e olio essenziale, elementi che favoriscono il funzionamento dell’intestino e abbassano i livelli di infiammazione. Preparazione: fare bollire un cucchiaio di foglie di melissa, della scorza d’arancia o di limone, spegnere il fuoco dopo alcuni minuti e lasciare in infusione per almeno dieci minuti. Consumare alla sera, dopo i pasti.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.