Combattere la ritenzione idrica

    Combattere la ritenzione idrica

    Con l’arrivo della primavera e delle belle giornate, il primo pensiero per buona parte delle donne è certamente l’avvicinarsi della prova costume. L’inverno non è certamente il periodo migliore per mantenersi in forma; i cibi sono più pesanti e grassi, il freddo non invoglia a fare attività fisica né tanto meno a bere molta acqua. Ed ecco allora rispuntare, proprio mentre siete davanti allo specchio, lo spettro di ogni donna: la ritenzione idrica. Come combatterla? L’accumulo di tossine e di liquidi in eccesso durante l’inverno favorisce fastidiosi inestetismi visibili ad occhio nudo, come la cellulite, che certamente non garantiscono una prova costume degna di questo nome. E allora cosa fare? Ecco cinque rimedi naturali per combattere la ritenzione idrica.

    combattere la ritenzione idrica, ritenzione idrica cosa fare, ritenzione idrica rimedi naturali,

    Addio al sale

    Il principale nemico delle donne che soffrono di ritenzione idrica è certamente il sale e il sodio in esso contenuto. Questa sostanza infatti trattiene nel corpo i liquidi che fanno ad aumentare la ritenzione idrica. Per questo motivo, per cominciare a combattere la ritenzione idrica seriamente, è necessario dire addio al sale. Come fare? In primo luogo è meglio evitare i cibi già pronti, congelati o freschi, poiché estremamente ricchi di sale. Inoltre, per evitare di mangiare insipido, sfruttate le erbe aromatiche: daranno sapore ai vostri cibi e potrete fare a meno del sale.

    Benvenute bevande detox e tisane

    Bere sempre e solo acqua non è certamente facile, soprattutto quando ancora le temperature non sono molto alte e non c’è la sensazione di sete. Bere però per combattere la ritenzione idrica è fondamentale, quindi è bene correre ai ripari con bevande detox, a base di ingredienti che depurano, e tisane dai gusti più svariati. Qui potete trovare alcune ricette a base di zenzero e qui altre alla frutta.

    Acqua e limone al mattino

    Per combattere la ritenzione idrica, è fondamentale iniziare la giornata depurandosi. In questo caso non c’è rimedio naturale migliore di mezzo bicchiere di acqua tiepida con l’aggiunta del succo di mezzo limone fresco. Questa consuetudine, prima di fare colazione, vi aiuterà a eliminare le tossine e depurare l’intestino. Ecco i benefici.

    Frutta e verdura in abbondanza

    Non solo bere ma anche assumere acqua attraverso gli alimenti può aiutare a depurarsi. Ovviamente gli alimenti più ricchi di acqua sono la frutta e la verdura che, con l’arrivo della bella stagione, non possono mancare in tavola. Andate quindi alla ricerca di alimenti ricchi di potassio (antagonista del sodio) come kiwi, banane,melone, anguria, albicocche, patate, spinaci, finocchi, fagioli, fave, piselli, ma anche sardine, sgombri, merluzzi, petto di pollo e di tacchino, mandorle, noci e nocciole.

    Tisana di piccioli di ciliegie

    C’è infine una piccola chicca che vi può aiutare a combattere la ritenzione idrica ad armi pari. Con l’arrivo della bella stagione, quando mangiate le ciliegie, tenete da parte i piccioli: vi serviranno per preparare una tisana con grandi effetti depurativi. Usate una quindicina di piccioli per una tazza d’acqua: sciacquateli bene e lasciateli in infusione un quarto d’ora nell’acqua bollente. Dopo averla filtrata, potrete berla sia calda che fresca.