Coriandolo: proprietà e benefici per lo stomaco e l’intestino

    Coriandolo: proprietà e benefici per lo stomaco e l’intestino

    Coriandolo: proprietà e benefici per lo stomaco e l’intestino

    Il coriandolo è una pianta originaria delle zone che si affacciano sul Mediterraneo. È conosciuta soprattutto in cucina, dove viene utilizzata da secoli come spezia aromatica. Solitamente si utilizzano le foglie, che hanno un sapore piccante, e i frutti, simiglianti per forma e dimensione ai granelli di pepe ma dal colore giallastro. Il loro sapore ricorda il limone e sono molto apprezzati in oriente. Il coriandolo possiede molte proprietà benefiche per il nostro organismo, soprattutto nei confronti dello stomaco e delle patologie che colpiscono l’intestino.

    Coriandolo benefici e proprieta per intestino e stomaco

    Le proprietà del coriandolo

    Questa spezia possiede numerose proprietà che possiamo sfruttare a nostro vantaggio. Tra queste ricordiamo le proprietà carminative, antispasmodiche, digestive e stomachiche. Questa pianta può avere un effetto stimolante sul nostro organismo, inducendolo a combattere diverse patologie e disturbi che colpiscono il tratto gastro intestinale. Per questo motivo è molto indicata in caso di problemi all’intestino o di digestione lenta. Inoltre, è in grado di stimolare l’attività cerebrale a beneficio del sistema nervoso.

    I benefici del coriandolo

    Per via delle sue numerose proprietà benefiche, soprattutto nei confronti dell’intestino e dello stomaco, il coriandolo può essere impiegato come infuso o tisana per combattere alcuni dei più comuni disturbi come la colite, il colon irritabile, il gonfiore addominale, il dolore e i crampi a livello dell’addome, il reflusso gastroesofageo, la digestione lenta. Favorisce il transito intestinale e stimola il cervello donandogli energia. Per questo può essere utilizzato per migliorare la concentrazione. È capace, infatti, di attenuare il senso di fatica e l’inappetenza. Tra gli altri effetti molto utili per il benessere del nostro corpo vi sono le sue azioni fungicida e battericida. Può essere quindi molto utile anche contro le malattie da raffreddamento come la febbre, l’influenza, il mal di gola, la tosse a la congestione nasale.

    Controindicazioni

    Il coriandolo, così come altre spezie e piante utilizzate in cucina, può avere degli effetti collaterali e delle controindicazioni alle quale porre molta attenzione. Per via delle sue proprietà che vanno, in gran parte, a beneficio dell’intestino, si sconsiglia il suo utilizzo nel caso si usassero farmaci che favoriscono le attività intestinali. Il rischio, infatti, è quello di provocare un eccesso nel dosaggio, con la conseguenze che, invece, dei benefici, potremmo aggravare la patologia o incorrere in effetti indesiderati. In ogni caso, per evitare problemi, è consigliabile consultare uno specialista o un medico che possa indicare una dieta giusta da seguire.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.