Cosa mangiare con la diarrea: i cibi consigliati

    Cosa mangiare con la diarrea: i cibi consigliati

    Che la diarrea sia uno dei disturbi più fastidiosi in assoluto non è certo un segreto. La causa è una contaminazione da parte di batteri e parassiti.

    Per chi non avesse ben chiaro di cosa stiamo parlando, è utile precisare che per diarrea si intende un disturbo isolato che porta a scariche diarroiche frequenti (almeno tre volte al giorno) con feci dalla consistenza semiliquida o liquida. Spesso viene confusa con la dissenteria che invece è una patologia infettiva gastrointestinale che rappresenta lo stadio più avanzato e più grave della “semplice” diarrea.

    Chi si è trovato almeno una volta ad avere a che fare con questo disturbo sa bene quanto non sia piacevole, ma che se si attaccata nel modo giusto, in particolare a tavola mangiando i cibi giusti, è possibile ridurne gli effetti e la durata. Sapendo cosa mangiare quando si ha la diarrea, il disturbo potrebbe durare soltanto due giorni.

    Nel dettaglio si possono distinguere diverse forme di diarrea: quella acuta che ha una durata inferiore a 3 settimane, quella cronica che dura solitamente da 3 a 4 settimane e quella ricorrente che, invece, prevede episodi ciclici che hanno breve distanza gli uni dagli altri.

    In base a questa classifica è possibile capire quale tipologia di disturbo stiamo affrontando, anche se per le cure che non siano naturali e disturbi persistenti è sempre consigliato consultare il proprio medico che saprà come affrontare in maniera efficace il problema.

    Cibi consigliati in caso di diarrea

    La salute passa anche dalla tavola, questo è certo. Non solo per prevenzione, ma anche per migliorare la nostra situazione è necessario consumare alcuni cibi che permetteranno di ridurre i fastidi e la durata della diarrea.

    Il primo elemento che non può mancare in queste situazioni è l’acqua. Bere abbondante quantità di acqua e liquidi permette di non andare incontro a disturbi anche gravi a cui può portare la disidratazione causata dalle scariche diarroiche, sia per gli adulti che per i bambini. Il consiglio è quello di bere frequentemente a piccoli sorsi e di evitare alcolici, bibite gassate e bibite che contengono caffeina.

    Riuscire a capire cosa mangiare con la diarrea invece è molto semplice, considerato che i cibi consigliati sono numerosi e per niente difficili da mandar giù, anzi.

    Se siamo appassionati di pasta è possibile mangiare quella da farina bianca 00, il riso e il semolino. Chiaramente vanno evitati condimenti grassi, quello perfetto è l’olio extravergine di oliva, sempre utilizzato con moderazione.

    Anche il pane bianco senza mollica è tra i cibi consigliati per la diarrea insieme al pane bianco tostato e alle fette biscottate, così come la carne magra (pollo, manzo, vitello) e il pesce che dovrà essere cucinato lesso o ai ferri. Via libera anche al prosciutto cotto e crudo senza grasso, alla bresaola e alle uova sode o in camicia.

    Per quanto riguarda i formaggi sono da preferire quelli freschi non fermentati come la crescenza, la robiola e la mozzarella.

    Carote, patate, spinaci e lattuga assolutamente cotti al posto delle verdure consumate crude come i broccoli, le cime di rapa, il sedano e i ravanelli, ma non solo.

    Da evitare tutti quei cibi ricchi di fibre vegetali grezze e di scorie che non fanno altro che accelerare il transito e il conseguente svuotamento intestinale. Insieme a questi cibi, a tavola sarebbero da non consumare neanche i cibi troppo grassi come i formaggi fermentati, cibi fritti, i dolci troppo elaborati, gli insaccati, i salumi piccanti, la pancetta, il lardo e lo strutto.

    Anche alcuni tipi di frutta sono assolutamente da evitare con la diarrea, tra questi ci sono gli avocado, i lamponi, le fragole, i fichi, il cocco, i cachi e la frutta secca.

    Da cosa è causata la diarrea?

    Tutti conoscono i disturbi a cui porta la diarrea, ma pochi conoscono i motivi che la causano. Sembra che le cause della diarrea siano numerose, ma le più comuni possono essere fatte risalire a infezioni

    batteriche da virus e parassiti, disfunzione motoria intestinale, infiammazione intestinale, influenza intestinale, intolleranze alimentari, assunzione di farmaci come gli antibiotici, i FANS, gli antiacidi e i lassativi.

    Sembrerà bizzarro, eppure tra le cause più frequenti della diarrea ci sono anche lo stress, l’irritabilità e l’eccessiva stanchezza, sintomo che il nostro corpo vuole dirci qualcosa.