Cosmetici fai da te: natura, qualità ed ecosostenibilità

    Cosmetici fai da te: natura, qualità ed ecosostenibilità

    Cosmetici fai da te: ecco come iniziare

    Dai saponi alle maschere, dalle creme al make up, i prodotti fai da te possono costituire una valida alternativa a quelli presenti sul mercato. Oltre alla soddisfazione di prepararlo personalmente e alla sua maggiore ecosostenibilità, un prodotto fatto in casa conterrà solo quello che decidiamo di metterci, dandoci quindi la sicurezza delle materie prime utilizzate per la sua creazione. Inoltre, con il fai da te le ricette possono essere personalizzate a seconda delle esigenze specifiche, per esempio le intolleranze e le allergie, e delle preferenze personali, come la profumazione. Ultimo, ma non per importanza, preparare cosmetici a casa significa ottenere risultati soddisfacenti risparmiando e riuscendo a produrre davvero di tutto! Creme, rossetti, dentifrici, shampoo, burro di cacao, mascara e chi più ne ha, più ne metta.

    Cosmetici fai da te: naturali o eco-bio? 

    Facciamo prima di tutto chiarezza su queste due macro-categorie di prodotti che è possibile preparare a casa, cercando di capire in cosa differiscono l’una dall’altra. I cosmetici fai da te possono rientrare infatti in due diverse classi: quelli detti ‘naturali’, che vengono preparati con ingredienti derivanti da estratti vegetali, e quelli chiamati ‘eco-bio’, perchè vengono prodotti utilizzando materie prime provenienti da agricoltura biologica. Queste ultime, inoltre, devono essere estratte con metodi non inquinanti e ricavate da fonti rinnovabili. La prima distinzione ora è chiara: consiste nel metodo di coltivazione e lavorazione. Ma la loro diversità non è limitata a questi due fattori. Entrano in gioco anche le percentuali, poiché i prodotti naturali contengono al massimo il 10 per cento di sostanze vegetali pure, mentre quelli eco-bio devono contenerne almeno il 95 per cento. La scelta di creare un cosmetico fatto in casa che appartenga all’una o all’altra tipologia, ovviamente dipende dal singolo e, anche in questo caso, le esigenze personali possono spingerci a prediligere l’una o l’altra strada.

    Cosmetici fai da te: cosa utilizzare

    Creare con le proprie mani e con una spesa minima prodotti naturali per igiene personale, cura del corpo e bellezza, è possibile! Sicuramente, in questo caso, è la qualità degli ingredienti con i quali lavoriamo a rappresentare una prerogativa fondamentale e a fare la differenza. Gli elementi vegetali utilizzati per la preparazione, ad esempio, devono essere freschi e di stagione, per mantenere integra la ricchezza delle vitamine, dei minerali e delle altre componenti che contengono. Per quanto riguarda gli strumenti utili per realizzare prodotti cosmetici a mano, questi variano a seconda della ricetta. Se, ad esempio, è richiesta la fusione a bagnomaria degli ingredienti, è consigliabile utilizzare pentole e contenitori di vetro termoresistenti. Per mescolare i vari elementi, invece, sono ottime le spatoline in silicone, che non fanno entrare l’aria nelle creme evitando la creazione di antiestetiche bolle. Niente di trascendentale quindi, tutto sta poi nel seguire la ricetta giusta. Sull’interessante blog prezzifarmaco.it, gestito da Fabio,un informatico, ed Enrica, una farmacista, nella sezione dedicata ai cosmetici fai da te, è possibile trovare tantissimi prodotti da creare in casa partendo da ingredienti base. Un esempio? L’ottimo sapone di marsiglia alla lavanda, ideale per pelli irritate, miste o impure. Provare per credere!