Depurare l’intestino con la frutta di stagione: le pere contro la stitichezza

Depurare l’intestino con la frutta di stagione: le pere contro la stitichezza

Le pere per depurare l’intestino

La frutta di stagione rimedio naturale per depurare l’intestino, soprattutto se vi sentite costipati, appesantiti, gonfi. Liberare l’organismo dalle tossine è importante, ed è possibile farlo con semplici accorgimenti a tavola. Regola numero uno: non rinunciate a consumare ogni giorno frutta e verdura di stagione a volontà.

Ripulire il colon e favorire la regolarità intestinale è possibile. L’autunno è alle porte, perché dunque non approfittare dei deliziosi frutti che questa stagione ci offre? Un colon sano rappresenta infatti il punto di partenza per un buono stato di salute.

I disturbi intestinali più frequenti sono dovuti all’eccessivo consumo di cibi industriali, grassi, alcol, e alla scarsa presenza nella dieta di fibre naturali, componente importante del cibo. Ecco perché scegliendo gli alimenti giusti dobbiamo mettere in condizioni il colon di eliminare tutti i materiali di scarto tossici e residui che rimangono nell’intestino. Se l’attività intestinale non funziona correttamente, infatti, iniziano i primi segnali che qualcosa non va: gonfiore, stipsi, stanchezza, irritabilità e ansia, tra i più frequenti. Se si trascurano questi sintomi, i disturbi poi possono diventare ben più seri e passano dalle infiammazioni croniche al tumore al colon.

Torniamo dunque alla sana alimentazione e alla frutta e verdura di stagione, che sarebbe bene consumare quotidianamente e a volontà. Stavolta parliamo di frutta autunnale: Mele, Fichi, Fichi d’india, Melagrana, Castagna, Cachi, Uva, Nespole e Pere.

Proprietà benefiche delle pere

Queste ultime hanno delle importanti proprietà benefiche per l’organismo: si tratta di un frutto che contiene l’85% di acqua, il 9% di zuccheri, fibre, potassio, vitamine, flavonoidi. Ne esistono diverse varietà: quelle William, Decana”, Abate, Conferenxe, Kaiser, per citare le più conosciute e diffuse. L’apporto calorico di 100 grammi di pere è di 57 calorie; fonte di vitamine, fibre e sali minerali, la pera è un frutto ottimo da consumare in qualsiasi ora della giornata e un consumo regolare contribuisce ad alleviare problemi fisici come ad esempio la stitichezza.

Ha un’azione depurativa sulla pelle e favorisce la regolarità intestinale perché ricca di fibre. Chi le sbuccia per mangiarle forse non sa che la buccia contiene elevate quantità di fibra alimentare, dall’elevato potere saziante e fondamentale modulatrice dell’assorbimento intestinale dei lipidi, utile a prevenire i disturbi dell’intestino crasso.

La pera è inoltre ricca di zuccheri semplici, specialmente fruttosio. Contiene tanto potassio che la rende dunque adatta a una dieta iposodica. È anche una riserva di vitamine del gruppo B, vitamina A, vitamina E e vitamina C, tutte assorbibili mangiando il frutto crudo. Poiché contengono anche calcio, le pere riducono il rischio di osteoporosi e rinforzano il tessuto osseo. Si ricordi anche l’azione anticolesterolemica delle pere, in virtù della fibra detta pectina, ovvero quella che viene aggiunta alle marmellate e alle gelatine per farle addensare e che, essendo solubile, nell’intestino forma uno strato viscoso che si unisce al colesterolo, favorendone l’evacuazione insieme alle feci.