Come depurare l’intestino: i rimedi naturali efficaci

    Come depurare l’intestino: i rimedi naturali efficaci

    L’intestino è l’ultima parte del tratto digerente. La sua forma è tubolare e di diametro variabile e si divide in due parti: l’intestino tenue e l’intestino crasso. Di norma è possibile che in quest’organo si accumulino sostanze di scarto che possono minare il corretto funzionamento del metabolismo e creare danni anche gravi. Per questo motivo è necessario mantenerlo pulito ed efficiente. Dai parassiti ai prodotti alimentari, sono molte le variabili in gioco e per questo motivo una dieta corretta può rivelarsi molto utile. Ecco alcuni rimedi naturali utili a depurare l’intestino dalle sue tossine.

    Depurare l’intestino: azioni da evitare

    Spesso chi vuole depurare l’intestino si affida ai lassativi credendo che possano aiutare l’organo nelle sue corrette funzioni. Purtroppo non è vero e non fanno così bene alla salute come si pensa. Questi prodotti, infatti, contengono dei principi attivi in grado di risultare più tossici e provocare infiammazioni. Esistono anche i clisteri, ma questi possono dare luogo a una dipendenza o comunque al rischio di abusarne. Una dieta equilibrata, invece, può essere la soluzione migliore non solo per l’intestino, ma anche per il resto dell’organismo. Infine, nella dieta, sarebbe meglio evitare di integrare cibi ricchi di grassi e zuccheri.

    Depurare l’intestino: alcuni piccoli accorgimenti

    Così come esistono azioni e soluzioni che sarebbe meglio evitare, possiamo adoperare alcuni semplici accorgimenti al fine di mantenere intatta la salute dell’intestino. Ad esempio, sarebbe buona norma consumare almeno otto porzioni di frutta a settimana, aggiungere semi di lino al vostro piatto, fare attività fisica giornalmente, bere molta acqua, almeno due litri al giorno, durante tutto l’arco della giornata per combattere la stitichezza, mangiare carboidrati derivati da grano integrale poiché ricco di fibre che aiutano la corretta funzione fisiologica e in definitiva scegliere alimenti in grado di depurare anche lo stomaco e quindi ricchi di fibre e proteine.

    Psillio

    Pianta dell’India e dell’Iran, viene coltivata in primo luogo per i suoi semi, i quali sono ricchi di fibra alimentare solubile. Molto utili per il colon, basta lasciarli in ammollo in acqua finché non acquisiscono una consistenza gelatinosa. Una volta ingeriti, arrivano nell’intestino e lo ripuliscono dalle sostanze di scarto.

    Altea comune

    Pianta adoperata fin dai tempi dell’Antica Grecia per le sue proprietà benefiche. Contiene mucillagini con grandi quantitativi di zucchero che aiutano a combattere le infiammazioni alle pareti intestinali.

    Cannella cinese

    Si coltiva soprattutto nella Cina del sud est e se ne ricava l’olio, i boccioli e la corteccia: il suo effetto e palliativo e protettivo, soprattutto nei confronti delle pareti di stomaco e intestino.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.