Come depurasi naturalmente: alimentazione e bevande

    Come depurasi naturalmente: alimentazione e bevande

    Come depurarsi naturalmente: quale alimentazione seguire? Quali bevande utilizzare? Ecco tutto quello che c’è da sapere sui rimedi naturali e sul mangiare sano. Piccoli accorgimenti che possono portare importanti benefici al nostro corpo e non solo…

    >>> TUTTE LE NEWS DI VIVIPURO <<<

    Depurare la vescica naturalmente: alimentazione e bevande

    • Il succo di mirtillo

    Il succo di mirtillo è la migliore bevanda per trattare e curare i problemi della vescica. Esistono diversi studi che evidenziano la funzione di protezione dei mirtilli per la vescica: questi frutti la fortificano e la proteggono da infezioni; inoltre, depurano il calcio, un minerale che spesso si sedimenta e danneggia le funzioni dei reni, rendendoli lenti e portando all’accumulo di tossine nella vescica. I depositi di calcio possono causare infezioni alle vie urinarie e calcoli ai reni.

    • Il cocomero

    Il cocomero è uno degli alimenti migliori per depurare la vescica. Si tratta di un protettore della vescica e grande diuretico. Consumate del cocomero il più spesso possibile e vedrete che regolarizzerà tutto il sistema, evitandovi infezioni e facilitando il lavoro dei reni. Si possono preparare dei succhi, delle macedonie o consumarlo da solo in qualsiasi momento della giornata.

    • Il dente di leone

    Altro alimento per depurare la vescica è il dente di leone.  Le proprietà diuretiche del dente di leone sono molto utili contro l’infiammazione e le infezioni che colpiscono la vescica. Bere un infuso di questa pianta riduce l’eccesso di ritenzione idrica e favorisce l’eliminazione dei batteri che provocano alterazioni.

    • Cosa non mangiare
    1. Il sale
    2. Il caffè
      3. latticini
    3. Lo zucchero
    4. Le bevande zuccherate
    5. Le carni rosse
    6. I cibi molto conditi

    Depurare i reni naturalmente: alimentazione e bevande

    • I centrifugati

    Importante rimedio naturale per i reni riguarda i centrifugati di verdura o succhi ottenuti con la pressa a freddo. Si preferiscono, in tal senso, carota, barbabietola e sedano: devono essere assunti appena preparati per ottenere il maggior numero di nutrienti assimilabili dal corpo. Bere succhi di frutta naturali aiuta molto a depurare i reni. Soprattutto quelli con base mirtilli e alla melagrana: vengono migliorate le funzioni renali e forniscono una quantità notevole di antiossidanti. Inoltre sembrerebbe che il mirtillo possa prevenire i calcoli renali. I mirtilli sono ricchi di chinino, sostanza che diventa acido ippurico nel fegato, favorendo di conseguenza l’espulsione delle tossine.

    • Il sedano

    Altro alimento da prendere in esame per la depurazione naturale dei reni è il sedano: presenta importanti proprietà depurative e alcalinizzanti capaci di eliminare i calcoli renali. Il sedano è spesso utilizzato nella preparazione di brodi e minestre anche se c’è chi preferisce mangiarlo crudo nei centrifugati di verdura e nell’insalata.

    • Il prezzemolo

    Bisogna depurare i reni naturalmente? E allora è consigliato il prezzemolo: qui è presente un alto contenuto di apiolo e miristicina, composti che gli conferiscono un alto potere diuretico. Si tratta di un’erba che contribuisce ad eliminare i liquidi che vengono ritenuti nel corpo. È incrementata la produzione di urina e contribuisce all’eliminazione di batteri e germi del tratto urinario. Per purificare i reni con il prezzemolo, si consiglia di prendere due tazze di infuso al giorno per almeno una settimana.

    Depurare l’intestino naturalmente: alimentazione e bevande

    • La frutta

    Nel gruppo della frutta è presente la maggiore quantità di vitamine per ottenere energia e rinforzare il sistema immunitario. La frutta in generale contiene una buona quantità di fibre e di antiossidanti. Dovete fare attenzione nella scelta della frutta e non mangiare quella che contiene troppo zucchero, sono consigliati frutti come le mele, gli agrumi, la papaya, etc.

    • I cereali

    Bene anche cereali e frutta secca: questi alimenti appartengono al gruppo che ci fornisce la maggior quantità di fibra e che aiuta ad aumentare la quantità di ferro nel sangue. Cereali, legumi e frutta secca, inoltre, aumentano il movimento nell’intestino, formando una sorta di protezione in tutto l’apparato digerente per evitare che questo si ammali con frequenza. I cereali è bene accompagnarli con del latte a basso contenuto di grassi. E ancora, è importante aumentare a una settimana il consumo di frutta intera e di verdure crude. Potete aggiungere il tè verde, senza zucchero, a digiuno.

    • Bere molta acqua 

    L’acqua è la migliore alleata della salute dell’intestino e, in generale, di tutto l’organismo. Con l’acqua l’organismo sarà idratato e la temperatura corporea rimarrà stabile; l’acqua, inoltre, pulisce tutti gli organi compreso l’intestino. L’acqua è davvero importante nel processo di pulizia e cura dell’intestino. L’abitudine di bere acqua a sufficienza permette di eliminare le tossine e quei residui che sono rimasti per anni all’interno del colon.

    Depurare la pelle naturalmente: alimentazione e bevande

    • Tisana malva e finocchio 

    Una tisana con malva e finocchio è un rimedio molto efficace per purificare la pelle. Combatte dall’interno i pori dilatati, le zone arrossate e quelle screpolate. Per prepararla è sufficiente avere a disposizione dei semi di finocchio e dei fiori di malva da mettere in infusione nell’acqua calda. Per avere degli effetti sul lungo periodo, si consiglia di consumarne almeno tre tazze alla settimana.

    • Bicarbonato e miele

    Per purificare i pori ostruiti e tonificare la pelle rendendola liscia e morbida, bicarbonato di sodio e limone sono una soluzione più che efficace. Basta prendere dell’acqua tiepida, almeno mezzo bicchiere, un cucchiaio di bicarbonato e uno di succo di limone. Mescolare con cura il composto e applicarlo successivamente sulle zone interessate tramite garza o tampone, lasciandolo sulla pelle per alcuni minuti.

    • Cannella e miele

    Il miele possiede molte proprietà tra cui quella antibatterica e antisettica. Disinfetta l’organismo ed è utilizzato soprattutto per i problemi del cavo orofaringeo. La cannella, invece, stimola la circolazione sanguigna e dona morbidezza e lucentezza alla pelle. È sufficiente mischiare un cucchiaio di cannella in polvere e uno di miele, applicare sulle zone interessate e lasciare agire per almeno cinque minuti.