Dieta proteica: quali sono le fonti alternative di proteine

    Dieta proteica: quali sono le fonti alternative di proteine

    Dieta proteica: quali sono le fonti alternative di proteine

    Una dieta proteica, di norma, viene adottata quando si intende perdere peso in maniera graduale e, soprattutto, sana, senza ricorrere a pillole o espedienti che nel lungo periodo possono essere dannosi sia per il fisico che per la mente. In particolare, la dieta proteica consiste in un regime alimentare ipocalorico, strutturato in base allo scopo di chi ne fa uso, sia esso per sport o per una semplice perdita di peso. Bisogna sapere, però, che le proteine non sono contenute esclusivamente nella carne, ma anche in molti alimenti di origine vegetale. Ecco dunque alcune alternative.

    Dieta proteica, fonti alternative di proteine

    Tempeh

    Questo alimento non è molto conosciuto in occidente, al contrario, è utilizzato molto nella cucina orientale. Si tratta di un prodotto a base di soia fermentata il cui contenuto proteico ne fa una fonte alternativa di proteine, basti pensa che per 100 grammi di prodotto vi sono almeno 18,2 grammi di proteine.

    Tofu

    Il Tofu, al contrario, è un alimento che negli ultimi anni è entrato a fare parte anche della cucina nostrana. Può essere consumato in alternativa ai formaggi e alla carne per il suo contenuto proteico, inoltre è ricco di sali minerali, ferro, magnesio e zinco. Contiene 11 grammi di proteine ogni 100 grammi di prodotto.

    Mandorle

    Le mandorle sono un tipo di frutta secca da sempre utilizzata in cucina in Italia. Si accompagnano a diversi piatti e possono essere consumate anche da sole, ma senza esagerare poiché contengono molte calorie. Ogni 100 grammi di mandorle abbiamo infatti almeno 20 grammi di proteine.

    Semi di chia

    Ricchi di amminoacidi essenziali come lisina, metionina e cisteina, i semi di chia sono una valida alternativa alla carne se stiamo cercando una fonte di proteine. Inoltre, fanno bene all’intestino in quanto ricchi di fibre e di antiossidanti.

    Spirulina

    Non molti conoscono questo alimento. Si tratta di un tipo di microalga molto ricca di proteine. Di solito la si trova in commercio in forma essiccata o in polvere e viene venduta come integratore naturale.

    Quinoa

    A differenza dei normali cereali, la Quinoa contiene tutti e nove gli amminoacidi essenziali per il corretto funzionamento dell’organismo. La quinoa ha anche un alto contenuto di proteine ben equilibrate con i carboidrati. Ogni cento grammi di prodotto, infatti, troviamo almeno 4,4 grammi di proteine.

    Ortaggi

    Vi sono, poi, diversi ortaggi che possono soddisfare il nostro fabbisogno giornaliero di proteine. Tra questi abbiamo i seguenti: spinaci crudi e i cavoli essiccati.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.