Eleuterococco: proprietà, benefici e come usarlo

    Eleuterococco: proprietà, benefici e come usarlo

    Eleuterococco: proprietà, benefici e come usarlo

    Uno dei rimedi più utilizzati e anche più utili per combattere la stanchezza cronica e l’accumulo di stress è l’Eleuterococco, una pianta chiamata anche ginseng siberiano per via dei suoi numerosi benefici. Si tratta di un arbusto diffuso in Mongolia e in Siberia dell’altezza massima di due metri. Grazie alle sue proprietà e alla ricchezza di principi attivi, può essere un ottimo rimedio naturale contro molti disturbi, come le malattie da raffreddamento e in generare i problemi che di norma ci affliggono durante la stagione invernale. Ecco tutte le sue caratteristiche, i benefici e come usarlo.

    Eleuterococco benefici proprieta e come usarlo

    Le proprietà dell’Eleuterococco

    All’interno delle radici di questa pianta sono presenti molti principi attivi in grado di renderla un rimedio naturale adattogeno, molto simile quindi agli effetti del ginseng. Tra questi troviamo gli eleuterosidi, i glicosidi, cumarine, flavonoidi, eleuterani e altri tipi di polisaccaridi. La pianta ha inoltre proprietà antinfiammatorie, analgesiche, stimolanti e carminative. Viene utilizzata anche durante la convalescenza a seguito dei più comuni malanni invernali come ad esempio la febbre, l’influenza, il mal di gola, la tossa grassa o secca, ma anche il mal di testa e i periodi di forte stress e stanchezza cronica.

    I benefici dell’Eleuterococco

    Grazie alle sue numerose proprietà questa pianta può aiutarci a stimolare le nostre difese immunitarie, in particolare i linfociti T e a combattere le malattie da raffreddamento, la febbre, la tosse e il mal di gola durante la stagione invernale. Per via della sua azione stimolante, inoltre, è molto indicata durante i periodi nei quali accusiamo stanchezza cronica e spossatezza, dovuti soprattutto all’accumulo di stress. Per questo motivo può essere utilizzata anche per combattere i disturbi d’ansia e il malessere generalizzato. Può essere adoperato anche contro l’ipotensione per regolare la pressione sanguigna, o ancora contro il calo del desiderio sessuale.

    Come si usa e controindicazioni

    L’eleuterococco può essere acquistato in pillole o compresse, ma più comunemente viene assunto tramite bevanda poiché è facile trovarlo anche in polvere. Tra le controindicazioni si ricorda di non somministrarlo in pazienti affetti da diabete, donne in gravidanza o in fase di allattamento, in caso di ipertensione o quando si assumono antibiotici, diuretici o altri farmaci simili. Tra gli effetti collaterali più comuni, dovuti, spesso, a un eccesso di consumo, possono manifestarsi tachicardia, pressione alta, ansia, mal di testa, irritabilità e insonnia. Si consiglia, pertanto, di rivolgersi a un medico e di evitare la somministrazione fai da te.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.