Fichi: proprietà benefiche e controindicazioni, tutto quello che c’è da sapere

    Fichi: proprietà benefiche e controindicazioni, tutto quello che c’è da sapere

    Fichi: tutto quello che c’è da sapere su questo dolcissimo frutto di stagione

    Il fico è un frutto ricco di proprietà nutritive foriero di benefici per il nostro organismo. I valori nutrizionali del fico sono di 71 calorie per porzione (circa 150 gr); contiene inoltre 1.2 gr di proteine, 0.45 gr di grassi, 28.8 di carboidrati, 4.4 di fibre, 1.5 mg di sodio, 348 mg di potassio, 0.56 mg di ferro, 25.5 di magnesio, per citarne alcuni tra i più importanti. Oltre che di potassio, ferro e calcio, i fichi sono anche ricchi di vitamina B6 e di vitamine del gruppo A, B1, B2, PP, C.

    I fichi sono ricchi di acqua, grassi e zuccheri; le fibre e i minerali, il potassio, il fosforo, il ferro, il calcio e il sodio, poi, lo rendono il frutto alleato della salute, fonte di energia 

grazie agli zuccheri. Il potassio è indispensabile per l’organismo perché regola la pressione sanguigna e le quantità d’acqua presente nel corpo. Il fosforo aiuta ad assorbire calcio e produrre energia e il ferro contrasta l’anemia.

    Esistono tante varietà di fichi, diversi per forma e colori. Ricchi di proprietà nutrizionali, possono essere consumati freschi, quando è stagione, ma anche secchi nel resto dell’anno. Tuttavia è bene ricordare che questi ultimi contengono più calorie (249 calorie ogni 100 grammi di prodotto, per l’esattezza) poiché, in quanto privi di acqua, i suoi nutrienti sono più concentrati e dunque più calorici.

    Questo frutto contiene sostanze zuccherine e mucillagini, che esercitano delicate proprietà lassative; notevoli anche gli enzimi digestivi contenuti nei fichi, che facilitano l’assimilazione dei cibi. Proteggono la pelle, sono una ricca fonte di energia e possono essere utilizzati in vari modi. Il fico è ad esempio usato come impacco sugli ascessi e i gonfiori infiammati, per contrastare la pelle grassa del viso e l’acne, cura inoltre le infiammazioni urinarie e polmonari, gli stati febbrili e le gastriti.

    Fichi proprietà benefiche per il nostro corpo, scopriamole: 

    • Fanno bene alle ossa perché ricchi di calcio e di altri minerali. Un consumo regolare, all’interno di una dieta bilanciata e di una costante attività fisica, assicura dunque una buona salute delle ossa e anche dei denti.
    • Hanno un effetto lassativo in quanto ricchi di fibre, quindi aiutano chi soffre di stitichezza e in generale di problemi intestinali ed emorroidi. I fichi al pari delle prugne e dei kiwi fungono da lassativi naturali e sono molto efficaci, soprattutto a stomaco vuoto.
    • Benefici per la pelle e le cellule del corpo: i fichi sono ricchi di polifenoli, antiossidanti naturali, e contribuiscono a mantenere giovani le cellule del nostro corpo. Possono addirittura prevenire il rischio di tumori al seno, al colon e alla prostata.
    • Pressione sanguigna: i fichi hanno poco sodio, che può essere causa di ipertensione, e in virtù del potassio, calcio e magnesio di cui son ricchi, contribuiscono a prevenire la pressione alta.
    • Antinfiammatorio: i fichi sono un potente antinfiammatorio naturale, ecco perché sia consumarli che applicarli sulla pelle può risultare efficace nel combattere acne e pelle grassa.
    • Sistema immunitario: in quanto ricchi di vitamine, minerali e antiossidanti, i fichi sono preziosi per il sistema immunitario perché lo aiutano a svolgere le sue funzioni e proteggono l’organismo.
    • Digestione: i fichi sono benefici per il sistema digestivo. Contengono infatti prebiotici, sostanze organiche non digeribili di cui si nutrono i batteri buoni che normalmente vivono nel nostro intestino. Grazie inoltre ad alcuni enzimi contenuti nei fichi, il nostro corpo riesce ad assimilare meglio i cibi e la digestione viene facilitata. Questo frutto riesce anche a normalizzare la produzione dei succhi gastrici e nel contempo agisce da antinfiammatorio sulle pareti intestinali.
    • Gravidanza: i fichi, sia freschi che secchi, rappresentano lo spuntino ideale per le donne in gravidanza (sconsigliati invece i fichi d’india), periodo nel quale aumenta il fabbisogno del corpo di vitamine e sali minerali. Fanno bene al nascituro e contribuiscono allo sviluppo della spina dorsale e delle ossa.
    • Glicemia: i fichi sono sì ricchi di zuccheri, ma la presenza in essi di sali minerali come potassio e magnesio contribuisce a tenere sotto controllo la glicemia. Nello specifico sarebbero le foglie di questo frutto, secondo i ricercatori spagnoli, ad essere in grado di controllare la glicemia alta dopo i pasti.

    Consumo di fichi: controindicazioni

    Alla luce delle succitate benefiche proprietà, esistono pertanto delle controindicazioni nel consumo dei fichi. I nutrizionisti ne sconsigliano infatti il consumo a chi soffre di obesità e diabete. Particolare attenzione deve osservare, nel consumo di fichi, anche chi ha problemi di linea, evitando di inserire questo ed altri frutti zuccherini nel proprio regime alimentare. E’ stato inoltre riscontrato in alcuni soggetti uno specifico ‘effetto collaterale’: forse per via di un abuso alimentare, in alcune persone l’eccessivo consumo di fichi provocherebbe un leggero mal di testa.