Funghi proprietà, benefici e controindicazioni

    Funghi proprietà, benefici e controindicazioni

    Funghi proprietà, benefici e controindicazioni di questo alimento molto consigliato nella stagione autunnale. Cosa c’è da sapere sui funghi e quali sono i valori nutrizionali? Ecco una guida esaustiva.

    Le proprietà dei funghi

    I funghi non contengono grassi e sono poco calorici e dunque ottimi anche per chi voglia dimagrire e per chi debba seguire una dieta povera di grassi. Sono un’ottima fonte di minerali, in particolare fosforo, potassio, selenio e magnesio. I funghi contengono, inoltre, lisina e triptofano, vitamine del gruppo B e alcune sostanze antiossidanti. Grazie alle loro caratteristiche aiutano il sistema cardiovascolare a mantenersi in forma. L’autunno è il periodo migliore per consumare i funghi freschi, anche per la maggiore disponibilità di funghi che crescono spontaneamente. Durante tutto il resto dell’anno, è più facile trovarli surgelati o secchi.

    Valori nutrizionali funghi porcini

    • Acqua 92g
    • Carboidrati 1g
    • Zuccheri solubili 1g
    • Proteine 3,90g
    • Grassi 0,70g
    • Fibra totale 2,50g;

    Valori nutrizionali funghi champignon

    • Calorie 22 calorie
    • Carboidrati 4,3g
    • Proteine 2,5g
    • Grassi 0,1

    >>> Depurarsi con frutta e verdura di stagione <<<

    I benefici dei funghi

    I funghi sono da sempre considerati utili per rafforzare il sistema immunitario, vengono utilizzati come antibiotico naturale e per proteggere l’organismo dai malanni di stagione.

    Alcuni benefici dei funghi possono riguardare inoltre la capacità di abbassare il colesterolo cattivo LDL e di tenere a bada i livelli di colesterolo nel sangue. L’assunzione di funghi viene considerata utile dalla medicina non convenzionale soprattutto durante i cambi di stagione per rafforzare le difese dell’organismo.

    Ecco i principali benefici dei funghi: 

    • Abbassare e tenere sotto controllo il colesterolo
    • Prevenire e contrastare l’invecchiamento
    • Favorire il metabolismo
    • Arricchire l’alimentazione di sostanze antiossidanti
    • Prevenire le malattie cardio-circolatorie
    • Rafforzare il sistema immunitario
    • Prevenire l’accumulo di colesterolo nelle arterie;

    Controindicazioni dei funghi

    Quali controindicazioni dei funghi? Anzitutto un consumo eccessivo di questo alimento è sconsigliato a chi ha problemi digestivi a causa della micosina che può renderli indigesti. Inoltre i funghi sono sconsigliati se si soffre di calcoli renali, gotta, malattie dell’apparato circolatorio, e anche ai bambini al di sotto dei tre anni. Bisogna fare anche molta attenzione se si raccolgono nei boschi: dovete assicurarvi di conoscere perfettamente tutte le tipologie di funghi presenti, dal momento che alcuni di loro potrebbero essere tossici e velenosi.Sconsigliati a chi ne è allergico, e spesso anche a chi è intollerante ai lieviti.