Gastrite rimedi naturali: come combatterla?

    Gastrite rimedi naturali: come combatterla?

    Gastrite alimentazione, cosa mangiare e quali cibi evitare? Ecco tutti i consigli per una dieta sana e nutriente da seguire per tutti quei soggetti affetti dall’infiammazione della mucosa che “lavora” per l’apparato digerente.

    Gastrite alimentazione: i cibi da evitare

    Quali cibi da evitare in caso di gastrite? È indispensabile evitare, specie nella fase acuta di gastrite tutti gli alimenti ad alto tenore di grassi che potrebbero aumentare la secrezione di acido da parte dello stomaco (quali carni rosse, pesci grassi o conservati e formaggi grassi, in particolare quelli fermentati come gorgonzola e pecorino). Inoltre, è consigliato non far rientrare nel proprio piano alimentazione i condimenti particolarmente speziati contenenti per esempio pepe bianco e nero, aglio e peperoncino.
    fare particolare attenzione alla frutta acidula come limoni, mandarini, arance eccetera, e alla frutta secca, quest’ultima troppo ricca di grassi e proteine. E ancora, limitare il consumo di alimenti raffinati, come la pasta, pane bianco e cracker. Infine, eliminare i cibi che producono gas come broccoli, cavolo, cipolle, latte, fagioli secchi e piselli, e alcuni frutti.

    Devono essere evitate tutte le bevande che possono irritare la mucosa dello stomaco o che possono aumentare la produzione di acido gastrico. Tra queste è ovvio menzionare gli alcolici e in particolare i superalcolici, che vanno del tutto eliminati dalla dieta. Stesso discorso vale per il caffè, anche quello decaffeinato, e per tutte le bibite contenenti caffeina. Evitare di bere anche bevande ghiacciate o troppo fredde, specie a stomaco vuoto.

    >>>> I consigli per combattere la gastrite <<<<

    Gastrite alimentazione: la dieta consigliata, cosa mangiare

    Cosa possono mangiare, invece, i soggetti affetti da gastrite cronica? Alimenti leggeri e a basso contenuto lipidico (carni bianche, pesce magro, formaggi magri e freschi). Evitando di consumare nello stesso pasto fonti proteiche differenti, come uova e carne o legumi o formaggi. E ancora, piatti semplici e non elaborati privilegiando la bollitura con olio extra vergine di oliva o la cottura alla griglia. Sono molto utili gli alimenti ricchi di fibre. Non provocano un aumento dell’acidità gastrica, quindi sono consigliabili tutte le verdure fibrose (fagiolini, carciofi, sedano, lattuga, cavolo, ortiche eccetera). Sconsigliabili invece i pomodori per la loro natura acidula. E ancora, per chi soffre di gastrite sono consigliati gli alimenti contenenti flavonoidi, come mele, sedano e mirtilli perché possono inibire la crescita di Helicobacter pylori.
    alimenti ricchi di antiossidanti, specialmente frutta come mirtilli, ciliegie eccetera. e ortaggi. Non si disdegnano i cibi ad alto contenuto di vitamine del gruppo B e ricchi di calcio, quali mandorle, fagioli, ortaggi a foglia (come spinaci) e verdure di mare. Per quanto concerne le bevande sono consigliati i succhi di frutta non acidi, il latte in poca quantità e scremato e lo yogurt da bere, oltre che, ovviamente, un buona quantità di acqua.