Le castagne fanno male? Proprietà, benefici e controindicazioni

    Le castagne fanno male? Proprietà, benefici e controindicazioni

    Le proprietà delle castagne

    Le castagne sono un frutto atipico poiché molto meno ricche di acqua rispetto agli altri frutti conosciuti e particolarmente ricche di carboidrati, che le rendono un’alternativa al pane, alla pasta o alle farine. Le castagne arrosto sono più caloriche rispetto a quelle bollite. Sono inoltre molto sazianti, grazie alla gran quantità di carboidrati amidacei, ma al tempo stesso povero in grassi. Inoltre, le castagne sono ricche di diversi minerali e vitamine e in particolare di vitamine del gruppo B, vitamina E, vitamina K, potassio, fosforo, magnesio, zinco, rame e manganese.

    Castagne, proprieta e benefici come rimedio naturale

    Le proprietà delle castagne:

    • Magnesio: proprietà fondamentale per il benessere del sistema nervoso, per la costruzione dello scheletro e per il metabolismo dei grassi;
    • Potassio: le castagne sono discretamente ricche di questo minerale che consente il mantenimento di un corretto equilibrio idro-salino e la regolazione della pressione arteriosa;
    • Fosforo: è uno dei principali costituenti delle ossa e dei denti, costituisce un importante sistema tampone nel sangue, dove contribuisce al mantenimento del pH;
    • Zinco: le castagne hanno un buon contenuto di questo minerale che risulta importante per la maturazione delle gonadi e per il corretto funzionamento del sistema immunitario e della prostata.
    • Manganese: minerale fondamentale per la crescita delle ossa e delle articolazioni;
    • Ferro: macronutriente facente parte di due proteine fondamentali per il trasporto dell’ossigeno;
    • Riboflavina: la riboflavina (o vitamina B2) risulta fondamentale per il metabolismo e il corretto funzionamento dei processi energetici;
    • Vitamina B6: altra vitamina idrosolubile la cui carenza è legata a disfunzioni del sistema nervoso.
    • Vitamina E: potentissimo antiossidante, protegge le cellule dalle tossine ambientali e dall’azione dei radicali liberi.

    >>> I rimedi naturali delle castagne <<<

    I benefici delle castagne

    Quali sono i benefici delle castagne? Le caldarroste sono un frutto molto digeribile e grazie all’abbondanza di fibra alimentare sono utili per preservare o ripristinare la regolarità intestinale. Non contengono glutine e hanno un valore nutritivo simile a quello dei cereali; inoltre, possono coprire interamente la parte glucidica del pasto e sono molto indicate in caso di celiachia.  Le castagne sono una buona fonte di fibre, sostanze che limitano l’assorbimento del colesterolo. Oltre alle fibre, a favorire la riduzione del colesterolo intervengono anche gli acidi grassi omega3 e omega6 presenti nel frutto.

    rimedi naturali con le castagne

    Come utilizzare le castagne in cucina

    Qual è l’uso delle castagne in cucina? Questo frutto, detto anche caldarrosta, può essere fatto anche al microonde. Uno dei principali usi delle castagne è relativa alla farina che, una volta ricavata, viene essiccata e tritata, utilizzata per torte e biscotti gluteen free.  Un’altra sfiziosa idea per sfruttare al meglio le castagne in cucina è la zuppa. Il saporito frutto invernale può essere utilizzato proprio come una classica verdura, un ortaggio o un’inebriante spezia semplicemente arrostendolo e cuocendolo in un brodo ricco e saporito.

    castagne per viso e capelli

    Le castagne fanno male? Le controindicazioni

    Come tutti gli alimenti, anche le castagne hanno le loro controindicazioni. Si tratta di un frutto ricco di fibre che, come sappiamo, se assunte in grandi quantità possono comportare alcuni fastidi e disagi. Ovviamente, anche se di sapore molto gradevole, le castagne devono essere assunte con parsimonia. Sono poco indicate in chi soffre di aerofagia, coliti, diabete, obesità e per chi ha patologie legate al fegato. Come sempre, il primo consiglio è quello di rivolgersi al medico in caso vogliate consumare castagne ma siate affetti da una delle patologie sopra elencate.