Mal di primavera: sintomi, rimedi e consigli utili per restare fiori

    Mal di primavera: sintomi, rimedi e consigli utili per restare fiori

    La primavera si avvicina, ma non tutti riescono a cospargersi di un’aurea di bellezza stile “Venere che le Grazie fioriscono, dinotando Primavera” del Botticelli, perché soffrono del cosiddetto “Mal di primavera”. In che cosa consiste il mal di primavera? Quali sono i suoi sintomi? Quali i rimedi? Ecco alcuni consigli utili per restare fiori e profumare di benessere e scacciare il malessere. (Prima di intraprendere qualsiasi cura, si consiglia sempre di rivolgersi al proprio medico di base.)

    I sintomi del mal di primavera sono: disturbi e malesseri sia di tipo psicologico che fisico, che recano disagi sull’alimentazione, sul sonno, sull’umore, sulla memoria e sulla concentrazione. Con quali rimedi si possono evitare?

    Ecco alcuni consigli utili per superare il mal di primavera scegliendo rimedi naturali: dedicare 30 minuti di attività fisica al giorno ed il numero giusto di ore al sonno, usare integratori alimentari senza eccedere, ricchi di vitamine e sali minerali (ginseng e pappa reale sono ottimi energizzanti naturali), assumere il ginko biloba per aiutare la concentrazione, cercare di sviluppare durante la mattinata le attività che richiedono maggiori energie, consumare pasti leggeri e frequenti, con vitamine e proteine in primis.