Mal d’orecchi: come curarlo con i rimedi naturali

    Mal d’orecchi: come curarlo con i rimedi naturali

    Mal d’orecchi: come curarlo con i rimedi naturali

    Il tipico dolore alle orecchie è un disturbo che si presenta soprattutto in età infantile. Nei bambini può svilupparsi e diventare vera e propria otite oppure parotite, una malattia altamente contagiosa e che negli adulti può comportare la sterilità sia negli uomini che nelle donne. Dunque è necessario conoscere quali siano i migliori rimedi naturali con i quali alleviare la sintomatologia e prevenire la malattia. Ecco allora tutto quello che bisogna sapere sul mal d’orecchi e come curarlo con semplici idee fai da te.

    Mal d orecchi rimedi naturali

    Mal d’orecchi: le cause

    Al contrario di ciò che si pensa, il dolore localizzato all’orecchio non sempre colpisce questa zona, in realtà possono essere problemi riconducibili al cavo orale. Ecco quali sono le cause principali del mal d’orecchi: adenoidi ingrossate, problemi a denti o gengive, infiammazione del nervo trigemino, malattie da raffreddamento, disturbi del tratto orofaringeo il cui dolore si riflette alle orecchie, malattie esantematiche, articolazione mandibolare errata.

    Mal d’orecchi: comportamenti corretti

    Prima di utilizzare i rimedi naturali per ridurre il senso di dolore e alleviare i sintomi, è necessario seguire alcuni comportamenti corretti e che aiutano a prevenire questo disturbo. Uno di questi comportamenti dovrebbe essere quello di asciugarsi sempre le orecchie dopo il bagno o la doccia, l’umidità, infatti, può comportare malattie da raffreddamento e infezioni. Anche l’utilizzo del cotton fioc ha un suo ruolo nella genesi del dolore all’orecchio. In questi casi, essendo l’orecchio stesso molto delicato, è necessario utilizzare i cotton fioc con attenzione, senza spingere troppo in profondità e inumidendoli un po’ prima dell’uso.

    Mal d’orecchi: rimedi naturali

    Tra i rimedi naturali più utilizzati e, soprattutto, utili allo scopo, troviamo l’aglio, la cipolla e l’olio d’oliva. Assieme alla giusta quantità di calore, infatti, possono apportare numerosi benefici alle orecchie. L’importante è non superare i 35 gradi. Fra questi tre rimedi, inoltre, quello più importante è sicuramente l’olio d’oliva: questo alimento, da sempre presente sulle nostre tavole, è in grado di alleviare i sintomi e il dolore. Per applicarlo è sufficiente un cotton fioc con alcune gocce d’olio d’oliva tiepido, in alternativa si può utilizzare dell’ovatta precedentemente imbevuta d’olio caldo. Si applica, anche in questo caso, sulla zone immediatamente successiva al padiglione auricolare e si mantiene fissato con una garza, in modo tale da avere un effetto benefico prolungato. In ogni caso, per evitare che la situazione possa degenerare in otite, è consigliabile ascoltare il parere di uno specialista.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.