Mirtillo: proprietà e benefici per la circolazione

    Mirtillo: proprietà e benefici per la circolazione

    Mirtillo: proprietà e benefici per la circolazione

    Il mirtillo è una pianta o piccolo arbusto appartenente alla famiglia delle Ericacee. Può raggiungere un’altezza di 50 centimetri e mostra delle foglie ovali dal margine dentellato. I fiori, solitari, sono penduli e la loro corolla mostra una colorazione bianca e rosata. I frutti, invece, molto utilizzati e consumati soprattutto durante l’estate, hanno l’aspetto tipico delle bacche e anche se non lo sono e mostrano una colorazione tipicamente scura, nera. Ecco dunque tutte le caratteristiche di questa pianta, le proprietà, i benefici e le controindicazioni alle quali fare attenzione.Mirtillo benefici e proprieta per la circolazione

    Le proprietà del mirtillo

    Le bacche di questa pianta, che ricordiamo non essere delle vere e propriet bacche, contengono diverse sostanze nutrivite e principi attivi utili al nostro organismo. Tra gli acidi, ad esempio, sono presenti quelli citrico e malico, oltre a tannini, zuccheri e vitamina A e C. In minore quantità è presente anche la vitamina B. Tra le altre sostanze si evidenzia anche la presenza di glucosidi antocianici. I sali minerali presenti in alte quantità, invece, sono il calcio, il fosforo, il ferro, il sodio e il potassio. Tra le proprietà presenti invece, si annoverano le seguenti: proprietà antinfiammatorie, depurative, diuretiche, antiossidanti, astringenti e antidiarroici.

    I benefici del mirtillo

    Grazie alle sue numerose proprietà e all’alto numero di sostanze, sali minerali e principi attivi presenti, questa pianta è in grado di elargire diversi benefici al nostro organismo. Le proprietà diuretica e depurativa, ad esempio, risultano molto utili per ripulire il corpo dalle sostanza nocive, in particolare il fegato, i reni e la vescica. Le proprietà astringenti e antidiarroiche, invece, sono delle valide alleate per il benessere dell’intestino e aiutano a combattere la diarrea e il gonfiore addominale. I sali minerali, i flavonoidi e tannini conferiscono proprietà antiossidanti molto utili contro la ritenzione idrica, la cellulite e l’invecchiamento cellulare.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali

    Come molti altri frutti e piante officinali, anche il mirtillo può provocare degli effetti collaterali. In particolare, bisogna fare attenzione al loro consumo in quanto contengono ossalati e fosfati che possono dare luogo a calcoli renali. Per chi è sottoposto a una cura farmacologica contro il diabete, se ne sconsiglia altamente il consumo in quanto tra gli effetti e le proprietà di questa pianta è presente anche quello ipoglicemizzante. Per tutte queste condizioni e in generale per qualsiasi dubbio legato all’utilizzo di questa pianta, si consiglia di consultare uno specialista o un medico.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.