Occhi secchi: cause e rimedi naturali

    Occhi secchi: cause e rimedi naturali

    Occhi secchi: cause e rimedi naturali

    Gli occhi secchi o la sindrome dell’occhio secco, è una condizione molto fastidiosa e che può avere diverse cause. In linea generale, i nostri occhi non riescono a secernere abbastanza liquido al fine di umidificare i bulbi oculari. Si tratta di una situazione che, di norma, almeno una volta nella vita tutti possono sperimentare. L’occhio è infatti molto sensibile ai fattori esterni, come l’inquinamento, il fumo passivo e le sostanze chimiche. Per questi motivi dobbiamo prendercene cura e fare molta attenzione, poiché la secchezza può arrivare a danneggiarli. Ecco alcuni rimedi naturali semplici da utilizzare.

    Occhi secchi rimedi naturali

    Le cause degli occhi secchi

    Le cause che conducono a questa condizione sono molte. Dall’inquinamento all’esposizione al fumo passivo, dalle sostanze chimiche o irritanti, a patologie in atto nel nostro organismo. Tra queste si ricorda il diabete, il lupus eritematoso, l’artrite reumatoide e in generale malattie che possono alterare il nostro sistema immunitario. Anche le allergie possono dare luogo a secchezza dei bulbi oculari, alcuni farmaci per il raffreddore, restare molte ore sotto il sole, il vento, l’aria condizionata. Tra i sintomi più comuni, oltre alla secchezza, è possibile sperimentare forte prurito, mal di testa, fastidio alla vista per via della luce solare, visione offuscata e sensazione di sabbia negli occhi.

    Camomilla

    Uno dei rimedi più semplici e caserecci per trattare questo problema è l’utilizzo della camomilla: basta preparare un classico infuso o tisana a base di camomilla. Si lascia riposare e si utilizza un batuffolo di cotone imbevuto da applicare sugli occhi con le palpebre abbassate.

    Bustine di tè

    Anche in questo caso il metodo è lo stesso, ma cambia il materiale con il quale si va ad agire sul problema. Basta preparare un paio di tisane o infuso con due bustine di tè. Dopodiché si lascia raffreddare e si utilizza con un po’ di cotone o direttamente con le bustine da applicare sulle palpebre chiuse per alcuni minuti.

    Cetriolo

    Il cetriolo è da sempre un ottimo alleato per gli occhi. In questo caso, oltre a essere utilizzato per combattere le rughe e ringiovanire la pelle, può essere applicato con un paio di fette sulle palpebre chiuse per almeno due volte al giorno. Oltre a dare sollievo dal prurito, reidrata la pelle e gli occhi e affievolisce la sensazione di sabbia negli occhi e di bruciore tipiche di questa condizione. In alternativa si possono usare anche degli integratori vitaminici per ristabilire il sistema immunitario.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.