Occhiaie rimedi naturali: gli impacchi per combatterle

    Occhiaie rimedi naturali: gli impacchi per combatterle

    Occhiaie, quali sono le cause

    Occhiaie, borse, sguardo affaticato, un problema per tante persone. Quando si è stanchi e stressati, infatti, il volto e il fisico parlano per noi. Tra le principali cause di questo disturbo concorrono molti fattori, in particolare lo stress, l’insonnia e una vita troppo frenetica. Ultima ma non certo in ordine di importanza la cattiva alimentazione.

    Le occhiaie sono quegli antiestetici aloni scuri intorno alla base degli occhi che di solito hanno una colorazione bluastra, talvolta difficile da attenuare anche con il fondotinta; rendono il viso ‘tirato’ ed appesantiscono lo sguardo. Le occhiaie possono avere una origine ereditaria.

    L’alone bluastro indica una fragilità capillare della zona; la pelle alla base dell’occhio appare sottile e fragile, diventando un ‘deposito’ di tossine. La microcircolazione sanguigna della zona alla base dell’occhio forma un ristagno di sangue e ciò la rende un’area molto delicata, che è quindi consigliato non esporre ai raggi diretti del sole. Altre cose da non fare assolutamente se si soffre di occhiaie: lavarsi il viso con acqua troppo calda e sfregarsi gli occhi. Evitare fumo e alcolici.

    Rimedi naturali contro le occhiaie

    Lo scopo è decongestionare la parte sottostante gli occhi con rimedi naturali ma soprattutto sani, che ‘curino’ il problema rispettando la delicatezza di questa parte del viso ovvero gli occhi.

    La prima regola da seguire per combattere le antiestetiche occhiaie è quella di idratare la pelle e il corpo con molta acqua. Al solito, l’ideale sarebbe bere almeno 2 litri di acqua al giorno. Il resto va fatto a tavola: far sì che la dieta quotidiana sia ricca di frutta e verdura, cereali e fibre, cibi comunque ricchi di Vitamina C, E, K e sali minerali. Poiché bisogna drenare la zona interessata da un ristagno di liquidi, occorre mangiare cibi che favoriscano la diuresi.

    Regola numero due massaggiare la base dell’occhio con movimenti circolari e delicati, qualunque sia la crema idratante utilizzata, anche preparata in casa, oppure applicando l’acqua di rose due volte al giorno mediante un po’ ti cotone; in questo caso il prodotto dovrà essere applicato picchiettando sotto l’occhio.

    In quanto causate da fragilità capillare, per combattere le occhiaie un buon rimedio è rappresentato da un’alimentazione mirata a base di cibi ricchi di antiossidanti, come more, mirtilli, prezzemolo, cipolle, legumi e melagrana. Per quanto concerne le bevande invece il Tè è quella che più ne contiene, in particolare il Tè verde e nero. Importante anche la Vitamina C per rafforzare i capillari. Per assicurarsi di assumerne quotidianamente la dose necessaria, arricchire la dieta di arance e spremutecarote, kiwi, succo di limone, peperoni, fragole, pomodori e lattuga. Tutti alimenti che non devono mancare nella vostra tavola!

    Impacchi naturali contro le occhiaie

    Contro occhiaie, borse e segni di stanchezza nello sguardo il rimedio naturale più efficace ed indicato sono gli impacchi. Per drenare e decongestionare la zona armatevi di una garza o un batuffolo di cotone che immergerete nel liquido (anche tisane alla malva o fiordaliso, ad esempio)

    • Impacco alla camomilla: mettere la camomilla in infusione e farla raffreddare in quanto sia il freddo che le proprietà di questa pianta hanno un’azione decongestionante che aiuta i capillari a restringersi, rendendo meno evidenti le zone scure e il gonfiore sotto gli occhi. Tenere in posa l’impacco per circa 20 minuti;
    • Impacco di Tè verde: l’infuso deve sempre essere applicato freddo; per avere una azione particolarmente efficace appoggiate sulle occhiaie le bustine del tè avvolte da una garza, inumidite e strizzate (potete prima dell’applicazione metterle un po’ in freezer), e lasciate in posa per una trentina di minuti.
    • Impacchi di acqua fredda: l’acqua deve essere fredda ma non ghiacciata. Il freddo favorisce infatti la microcircolazione, sgonfiando le tumefazioni da ristagno e drenando i liquidi.
    • Cetriolo o Patata: non è propriamente un impacco, ma anche l’applicazione di una fetta di cetriolo o di patata sull’occhiaia dà un effetto benefico. Tagliarle in tante fettine sottili e distribuirle su tutto il contorno degli occhi lasciando agire per circa venti minuti. Meglio se prima il cetriolo è stato conservato in frigorifero. Oltre che drenare e decongestionare il cetriolo idrata e contrastata rughe d’espressione e segni del tempo.
    • Impacco al succo di cetriolo: lo si ottiene utilizzando una centrifuga, poi va utilizzato imbevendo delle garze o dei fazzolettini in cotone da applicare sugli occhi chiusi per circa 15 minuti.
    • Impacco al succo di pomodoro: un altro rimedio naturale considerato efficace per attenuare i segni delle occhiaie è il succo di pomodoro. Il procedimento è sempre lo stesso: applicare sotto gli occhi con l’aiuto di una garzina in cotone o di un fazzolettino imbevuti. Il succo di pomodoro è molto utile ed efficace per attenuare il gonfiore e a migliorare la tonalità della pelle al di sotto degli occhi, riducendo l’antiestetico colore bluastro.

    Occhiaie: altri consigli utili per combatterle

    Per eliminare le occhiaie sono molto utili anche i prodotti a base di ribes nero, che ha proprietà vasoprotettrici e rinforza la pelle delicata del contorno occhi. Molto utili anche gli infusi di rosmarino, camomilla, rosa canina e malva. Per realizzarli è sufficiente diluire un cucchiaino di ogni preparato (che potrete acquistare in erboristeria) in un bricco d’acqua calda; lasciare in infusione fino a quando il liquido non si sarà raffreddato. Procedere poi con l’applicazione sugli occhi mediante delle garze.

    Il succo di mirtilli è un altro ingrediente naturale molto utile per combattere le occhiaie; l’applicazione è sempre la stessa, attraverso delle garze imbevute. Idem dicasi per la maschera realizzata con yogurt bianco, gel d’aloe e un cucchiaino di miele.