Olio di carota per pelle e abbronzatura perfette: tutte le proprietà e...

    Olio di carota per pelle e abbronzatura perfette: tutte le proprietà e i benefici

    Olio di carota: il rimedio naturale per molti disturbi alleato della pelle idratata e in salute

    Estate, sole, mare e … abbronzatura. Desiderate acquisire quel bellissimo color ambrato ma non riuscite? Sapete che la carota fa i miracoli? Ancor di più l’olio di carota.

    Ricca di vitamina A e beta-carotene, questo ortaggio è un vero e proprio toccasana per pelle, la vista e i capelli. L’olio di carota nello specifico cura, allevia, idrata, disintossica, disinfetta e protegge. Un’infinità di benefici per l’organismo assimilabili sia attraverso alimenti e integratori che all’esterno, attraverso l’applicazione di prodotti derivati dalla carota.

    L’olio di carota si ottiene con la macerazione di carote essiccate e macinate in un olio vegetale (oleolito), che durante la macerazione rilasciano tutti i loro principi liposolubili all’olio, che poi viene filtrato e applicato sulla pelle, appunto. Perché i fantastici effetti sull’abbronzatura? Essi sono dovuti alla presenza di beta-carotene, sostanza che, una volta giunta all’intestino, viene trasformata dal nostro organismo in vitamina A, alla base della salute della pelle e degli occhi. I carotenoidi sono i pigmenti che danno il colore arancione a molti vegetali. Oltre alle carote, quindi, ne son molto ricchi frutti come le albicocche, i cachi, le pesche, le arance, i meloni e altre verdure quali pomodori, zucca gialla, peperoni rossi, e verdure a foglia verde come gli spinaci, la cicoria, i broccoli e le rape.

    Olio di carota: come prepararlo

    L’olio di carota viene utilizzato in fitoterapia per uso alimentare e anche cosmetico. Un buon olio di carota per essere davvero efficace deve contenere almeno 0,35% di beta-carotene; può essere ottenuto in due modi:

    1. L’olio di carota vero e proprio si realizza mediante la succitata macerazione di carote essiccate e poi macinate in un olio vegetale (oleolito), dove le radici rilasciano tutti i loro principi.
    2. Esiste anche in commercio l’olio di semi di carota. Trattasi di un estratto di olio essenziale che viene distillato a vapore dai semi della pianta, carota selvatica. Non è dunque la carta coltivata a scopo commerciale, ma la carota selvatica che cresce in Asia, Nord Africa ed Europa ed ha un nome scientifico simile alla prima, ovvero Daucus Carota sativa, nonché suo antenato selvatico.

    Preparazione dell’olio di carota —> per preparare l’olelito alla carota è sufficiente tritare 200 gr di carote, versarle poi in un barattolo e aggiungere mezzo litro di olio. Lasciare riposare una ventina di giorni prima di essere filtrato in una bottiglia di colore scuro,  per preservare le proprietà dell’oleolito. Può essere conservato, rigorosamente al buio, fino a un anno.

    L’olio di carota, utilizzi:

    Uso interno: è utilizzato come integratore naturale, assunto in perle di gelatina, prepara la pelle all’esposizione dei raggi solari e favorisce una sana abbronzatura in quanto protegge i tessuti grazie alla sua proprietà antiossidante e protettiva, data dai carotenoidi in esso contenuti. Rafforza inoltre il sistema immunitario e protegge l’organismo dalle infezioni e soprattutto dai funghi. E’ l’olio per la pelle per antonomasia, apporto di vitamina A prezioso per la cute e i tessuti dell’occhio.

    Uso cosmetico: ha un’azione protettiva rivitalizzante della pelle, ed è un ottimo alleato che preservare la pelle dai danni dei raggi solari; contrasta inoltre il processo di invecchiamento cellulare. Prodotto naturale ideale per le pelli secche, delicate, esposte al freddo ed altre intemperie d’inverno, oltre che al sole d’estate. Mantiene la pelle morbida, levigata ed elastica, evitandone la disidratazione. Ecco perché questo prodotto è alla base di creme solari e doposole.

    L’olio di semi di carota, utilizzi:

    Diversamente dal primo, in quanto estratto dai semi di carota selvatica presenta una colorazione giallo pallido. L’olio essenziale di carota selvatica, Daucus Carota Sativa, fa bene alla pelle e ai capelli.

    Uso cosmetico: grazie al notevole contenuto di beta-carotene e vitamine A, C, B1 e B2, protegge la zona del contorno occhi, aiuta la rigenerazione dell’epidermide danneggiata ed è un vero e proprio trattamento estetico naturale ‘anti age’ per la pelle matura. L’olio essenziale è inoltre ricco di proprietà drenanti e aiuta l’eliminazione delle tossine, stimolando la circolazione del sangue. Si usa anche per il trattamento di moltissimi problemi della pelle quali eczemi, psoriasi, acne, foruncoli, piaghe, ad esempio. L’olio di semi di carota può essere usato anche diluito nella vasca da bagno, come trattamento cosmetico.

    Uso orale: assunto per via orale, lo si trova sotto forma di perle gelatinose. L’olio di semi di carota può essere efficace anche per curare disturbi legati all’ipertensione e alla nevrastenia, o sindrome da affaticamento cronico; allevia lo stress e l’ansia ed è perfetto per un massaggio rilassante. Massaggiato sulla pelle leggermente umida, stimola infatti la circolazione sanguigna, migliora il metabolismo. E’ defaticante, aiuta ad alleviare la tensione muscolare, risultando efficace anche contro artriti e reumatismi. Questo olio è un rimedio naturale anche nel trattamento di ittero e disturbi simili, è disintossicante, favorisce la digestione e pulisce i reni.