Peeling fai da te: come prepararli a casa

    Peeling fai da te: come prepararli a casa

    La nostra pelle è soggetta a un continuo processo di rinnovamento. Le cellule muoiono e permangono in superficie fino a quando non ne rinascono di nuove. Il processo di rigenerazione cellulare può essere favorito dai peeling.

    Effettuarli con costanza permette di sfoggiare una pelle elastica e morbida. Per godere di peeling efficaci non c’è bisogno di spendere cifre folli dall’estetista. Forse non tutti sanno che si possono realizzare degli ottimi peeling in ambito casalingo. Se vuoi sapere qualcosa di più in merito, leggi i consigli che abbiamo selezionato per te.

    Ingredienti principali per un peeling casalingo

    Preparare un peeling casalingo è molto semplice. Innanzitutto, bisogna procurarsi gli ingredienti giusti. Il principale è quello che consente di concretizzare l’esfoliazione. Si può scegliere tra diverse alternative a seconda della zona del corpo da trattare. Ecco le opzioni principali:

    • Bicarbonato: soluzione estremamente delicata, è ideale per le zone più sensibili del corpo.
    • Zucchero: questo esfoliante naturale è invece caratterizzato da un’intensità media.
    • Sale grosso: soluzione ideale per le zone non particolarmente sensibili, aiuta anche a ottimizzare la circolazione e a contrastare le smagliature.

    Una volta scelto l’ingrediente base, arriva il momento di aggiungere l’olio vegetale. In questo caso, la situazione cambia a seconda della tipologia di pelle. Se hai la pelle secca, puoi orientarti verso un grande classico del benessere naturale, ossia l’olio di oliva, fantastico regalo che la natura ci fa. Molto utile in questi casi è anche l’olio di rosa mosqueta, particolarmente efficace anche contro le smagliature.

    Cosa scegliere in caso di pelle grassa? In questi frangenti, per un peeling naturale va benissimo il gel di aloe vera, ma anche l’olio di cocco. Se invece la pelle da esfoliare è tendente al misto, è il caso di orientarsi verso l’olio di sesamo. Anche in questo caso va benissimo utilizzare l’olio di cocco.

    Come scegliere l’aroma per il peeling

    Quando ci si occupa del proprio benessere è bene non avere fretta. Preparare un peeling a casa è un momento speciale al quale è bene dedicare tempo. Per questo, dopo aver scelto l’esfoliante e l’olio, è opportuno concentrarsi sull’aroma. Scegliendolo bene, è possibile ottimizzare i benefici e creare un’atmosfera davvero speciale. Qualche consiglio in merito? Se sei alla ricerca di un aroma particolarmente tonificante, orientati verso l’arancio. Vuoi qualcosa che aiuti anche a migliorare la circolazione? Aggiungi dell’olio di rosmarino. Non c’è che dire: le alternative non mancano!

    Altre idee

    Preparare a casa un peeling è questione davvero di poco tempo. Fondamentale è agire in maniera mirata. Se soffri di acne e vuoi migliorare la situazione, puoi preparare un peeling a base di bicarbonato di sodio, gel di aloe vera, olio di cocco, olio essenziale di tea tree.

    Concludiamo ricordando che, a prescindere dagli ingredienti, il peeling va distribuito sulla zona da trattare, il tutto dopo averla lavata ma non asciugata. Si procede poi massaggiando dolcemente e cercando di evitare le zone particolarmente sensibili, come per esempio il contorno occhi.