Pressione bassa in estate: rimedi naturali efficaci per combatterla

    Pressione bassa in estate: rimedi naturali efficaci per combatterla

    Per pressione bassa si intende una diminuzione generale dei valori della pressione arteriose con un margine che oscilla tra i 90 e i 60 mmHg, che corrispondono alla massima e alla minima. In medicina, questa condizione viene denominata ipotensione ed è molto comune soprattutto durante l’estate, con l’innalzamento delle temperature. Non si tratta di un vero e proprio disturbo medico, ma può dare luogo a un malessere generale e un disagio che può riflettersi sulla quotidianità. Ecco quali sono i sintomi specifici e i rimedi naturali efficaci per stabilizzarla.

    pressione bassa

    Pressione bassa in estate: sintomi

    La pressione bassa si manifesta con sintomi caratteristici e facilmente riconoscibili. Durante l’estate, spesso, è causata da un calo degli zuccheri e dei sali minerali presenti nel sangue. In alcuni casi, questa condizione può comportare lo svenimento, anche se si tratta solo di un modo che l’organismo ha per non sprecare energie. Tra i sintomi comuni ci sono: mal di testa, vista annebbiata, difficoltà di concentrazione, vertigini, ronzio nelle orecchie, stanchezza cronica, svenimento, sonnolenza costante, debolezza generale.

    Pressione bassa in estate: le cause

    In estate e in generale, la pressione bassa può avere due cause: la prima è la componente ereditaria e dunque una predisposizione all’ipotensione. In casi acuti, invece, le cause possono essere le seguenti: reazioni allergiche o ai farmaci, disidratazione, diarrea, diabete, tachicardia, aritmia, reazione al clima in quanto con il caldo i vasi sanguigni si dilatano, carenza di vitamine e disfunzione della tiroide.

    I rimedi naturali

    Esistono molti rimedi contro la pressione bassa dovuta al caldo. Molti utilizzato il classico bicchiere di acqua e zucchero, ma è anche molto efficace lasciar sciogliere dello zucchero di canna sotto la lingua. Un altro rimedio consiste nel distendersi tenendo le gambe alzate, magari appoggiandole su un cuscino o una sedia, dando modo al sangue di fluire al cuore e al cervello.

    Cosa mangiare

    Anche l’alimentazione può giocare un ruolo fondamentale contro la pressione alta. Un alimento che può aiutare l’organismo a riprendersi e a mantenere i valori stabili è la liquirizia. Più di ogni altra cosa, però, è bene seguire un regime alimentare ricco di vitamine e sali minerali durante l’estate: in primo luogo si evita la disidratazione, una delle cause della pressione bassa, in secondo luogo si aiuta il corpo e il metabolismo. La frutta secca è un valido alleato contro l’ipotensione, così come le verdure a foglia verde, il cacao e il riso integrale. Questi alimenti forniscono magnesio. Fagioli, patate, spinaci, albicocche essiccate, uva e succo di liquirizia che invece sono una fonte ricca di potassio.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.