Come pulire bocca e lingua: il rasadanti per una corretta igiene del...

    Come pulire bocca e lingua: il rasadanti per una corretta igiene del cavo orale

    Come pulire bocca e lingua: consigli utili

    La pulizia della bocca è importantissima. La bocca svolge molteplici funzioni: dalla masticazione e digestione alla respirazione, oltre ad essere un organo fonatorio imprescindibile.

    Pulire la bocca è una pratica fondamentale, in quanto garantisce protezione anche al resto dell’organismo. Contrariamente a quanto si pensa, diversi studi hanno dimostrato infatti che l’alito cattivo non proviene dallo stomaco ma dal metabolismo dei microrganismi che si trovano sulla lingua. Ecco perché una buona igiene della bocca passa anzitutto dallo spazzolamento della lingua e non solo dal lavaggio dei denti.

    La morfologia della lingua, infatti, favorisce la ritenzione di detriti, in quanto caratterizzata da papille che hanno forme e dimensioni diverse, e che dunque formano punti più elevati di altri che trattengono eventuali microresidui di cibo. È importante quindi che tutta la zona della bocca sia priva di “tossicità”, in particolare la lingua, che durante la notte rilascia molte tossine sprigionate da stomaco, polmoni e fegato. L’apparato digerente inizia proprio dalla bocca e dalla lingua, dove la saliva svolge la prima e più importante elaborazione del cibo destinato a trasformarsi in bolo alimentare. La mancata igiene orale può comportare fastidiosi disturbi quali alitosi, afte, carie, sanguinamento delle gengive, e stomatiti.

    Nemica dei denti è la placca batterica, che è possibile contrastare stando attendi a quali cibi non consumare. A tal fine è bene evitare dolci, e in genere cibi ricchi di zuccheri raffinati e lieviti. Meglio prediligere una dieta bilanciata e ricca di cereali e derivati integrali, frutta e verdura, tutte fonti di vitamine e minerali importanti per la salute dell’organismo. Tra queste sono consigliate le fragole, perché sbiancano i denti e prevengono carie e gengiviti; la zucca, perché rinforza i denti e apporta fibre che contribuiscono alla pulizia del cavo orale; le arance, efficaci contro il sanguinamento delle gengive, antinfiammatorio naturale in grado anche di prevenire la carie.

    Potrebbe interessarti anche: Rimedi naturali per l’alitosi

    Pulire bocca e lingua con il ‘rasadanti’

    La pulizia della bocca rappresenta una delle pratiche più importanti per l’Ayurveda, la medicina tradizionale utilizzata in India fin dall’antichità. Da lì infatti parte la salute del corpo. Regola numero uno per la corretta pulizia della bocca, privare di tossicità la bocca e la lingua. Come? Con un dentifricio che abbia la consistenza di una polvere e non come quelli che si trovano comunemente in commercio, di consistenza simile a quella delle tossine stesse e incapaci di assorbire completamente i residui rimasti nella lingua.

    Si tratta del cosiddetto ‘rasadanti’ (< sanscrito ‘rasa’, che significa “essenza”, e ‘danti’, “denti”), un prodotto naturale in polvere e di colore vermiglio, privo di controindicazioni, frutto di una miscela di erbe e in grado di garantire una corretta igiene del cavo orale. Il suo ingrediente principale è una polvere astringente ricavata dall’argilla, che funziona da antibatterico e antinfiammatorio, e rinforza le gengive.

    Rasadanti modo d’uso —> Il rasadanti può essere versato sul palmo della mano e raccolto con le spatole inumidite dello spazzolino, poi usato per spazzolare la lingua. Può altresì essere applicato direttamente sulle dita, per massaggiare le gengive e il palato alto, al fine di prevenire infiammazioni e la formazione di carie e tartaro.