Rimedi naturali per la ritenzione idrica

    Rimedi naturali per la ritenzione idrica

    Quali sono i rimedi naturali per combattere la ritenzione idrica?  Come avere maggiore apporto d’acqua nel nostro organismo?Ecco alcuni semplici consigli da seguire con cui si potrà risolvere questo fastidioso problema che colpisce soprattutto il genere femminile.

    Ritenzione idrica: eliminare il sale

    Il principale nemico delle donne che soffrono di ritenzione idrica è certamente il sale e il sodio in esso contenuto. Questa sostanza infatti trattiene nel corpo i liquidi che fanno ad aumentare la ritenzione idrica. Per questo motivo, per cominciare a combattere la ritenzione idrica seriamente, è necessario dire addio al sale. Come fare? In primo luogo è meglio evitare i cibi già pronti, congelati o freschi, poiché estremamente ricchi di sale. Inoltre, per evitare di mangiare insipido, sfruttate le erbe aromatiche: daranno sapore ai vostri cibi e potrete fare a meno del sale.

    sale aumenta rischio diabete

    Rimedi naturali per la ritenzione idrica: cosa non fare

    Per combattere la ritenzione idrica è consigliabile fare più attività fisica e correggere la dieta: questo aspetto è fondamentale ma non basta. Ci sono altre abitudini sbagliate che vanno messe da parte e abitudini corrette che dovrebbero entrare nella routine. Per esempio? Chi fuma dovrebbe smettere. Il fumo di sigarette favorisce la ritenzione idrica. Non utilizzare abbigliamento troppo costrittivo, per esempio jeans eccessivamente aderenti. Specie quando si deve camminare a lungo è consigliabile evitare scarpe con tacchi eccessivamente alti o anche rasoterra. Chi trascorre molte ore seduto dovrebbe tenere le gambe leggermente sollevate da terra. Quando ci si sdraia a letto può essere utile tenere un cuscino sotto i piedi o, in alternativa, posizionarlo sotto il materasso, in modo che le gambe restino un po’ sollevate.

    Rimedi naturali per la ritenzione idrica: corretta alimentazione

    Tra i rimedi naturali per la ritenzione idrica si consiglia anche una dieta corretta che fornisce all’organismo le giuste quantità di nutrienti e acqua e, sebbene la cellulite non sia una conseguenza diretta del sovrappeso, controllare il peso aiuta a diminuire la pelle “cadente”. Consumare almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno e limitate il sale, i cibi grassi, gli alimenti confezionati e troppo elaborati.

    Rimedi naturali per la ritenzione idrica: gambo dell’ananas

    Il gambo d’ananas è ritenuto un’eccellente aiuto naturale per combattere la ritenzione idrica. Esso viene utilizzato per la preparazione di integratori fitoterapici in capsule, estratti in polvere o tinture madri. È considerato adatto a contrastare il problema della ritenzione idrica per via delle sue proprietà amtiedematose, che facilitano cioè il drenaggio dei liquidi, favorendo inoltre la circolazione, anche nel caso in cui si tema il pericolo di formazione di coaguli di sangue, e l’eliminazione delle tossine accumulate dall’organismo.

    Rimedi naturali per la ritenzione idrica: foglie di betulla

    Infine, tra i rimedi naturali per la ritenzione idrica si citano anche le foglie di betulla. Queste vengono utilizzate per la preparazione di infusi, spremute, estratto, oli da massaggio e rimedi fitoterapici adatti a combattere la ritenzione idrica nel caso essa sia legata ad eccessi alimentari, come il consumo di alimenti troppo grassi o salati, oppure a problemi di circolazione.