Ritenzione idrica d’estate: quali sono i cibi che la contrastano

Ritenzione idrica d’estate: quali sono i cibi che la contrastano

Ritenzione idrica: cos’è e quali sono le cause

La ritenzione idrica è un fastidioso inestetismo della pelle (che assume il tanto odiato aspetto bucherellato ‘a buccia d’arancia’) che tradisce un cattivo funzionamento della circolazione sanguigna, oltre che un accumulo di grasso in parti localizzate del corpo. E’ un problema molto frequente e colpisce soprattutto le donne.

La ritenzione idrica non è altro che un accumulo di liquidi negli spazi interstiziali (quelli tra cellula e cellula), che causa un edema, cioè un gonfiore anomalo della parte del corpo interessata (nelle donne soprattutto su glutei, cosce e fianchi e sull’addome). Sebbene in minor percentuale, anche gli uomini ne soffrono. In altre parole quando si ha la cellulite significa che i liquidi nell’organismo non vengono correttamente smaltiti a causa di una alterata funzionalità del sistema circolatorio, soprattutto delle vene e dei vasi linfatici.

Diverse le cause che la provocano: dalle più comuni e diffuse, come la vita sedentaria e l’alimentazione sbagliata (cibi grassi e consumo eccessivo di sale negli alimenti), a quelle più complesse come le disfunzioni cardiovascolari o renali, patologie della vescica o del fegato, ad esempio. Ricordiamo che anche il consumo di alcol e il fumo sono fattori che contribuiscono all’accumulo di liquidi nel corpo.

Il primo passo da fare se davvero si vuole contrastare questo fastidioso inestetismo è a tavola. Rivoluzionate le vostre abitudini alimentari tenendo presente che esistono dei cibi che più di altri hanno la straordinaria capacità di contrastare questo problema.

Date per scontate le due regole principali – bere tantissima acqua e ridurre al massimo il consumo di sale – ecco quali cibi potranno aiutarvi a contrastare la buccia d’arancia.

  • L’Ananas: frutto dolce e fresco, poco calorico e brucia grassi per antonomasia. Oltre a dissetare ed essere ricco di qualità nutritive e antinfiammatorie, in virtù di un particolare enzima, la “bromelina”, aiuta a digerire e combattere cellulite e ritenzione.
  • Barbabietola rossa: per via del colore particolare non la troviamo spesso in tavola, ma è buona e fa bene al nostro organismo, ideale da mangiare da sola o nelle insalate. Contiene molto potassio, elemento indispensabile per combattere al meglio la ritenzione idrica, ed è inoltre ricca di fibre solubili e insolubili utili all’intestino. Tiene inoltre sotto controllo il livello di zucchero nel sangue e il colesterolo.
  • Cetriolo è un altro alimento prezioso per combattere la pelle a buccia d’arancia: è composto per il 96% d’acqua ed in più ha proprietà depurative, sali minerali in abbondanza ed un potere rinfrescante. Fatelo diventare parte integrante della vostra dieta, soprattutto d’estate!
  • Tarassaco è una pianta dalle proprietà diuretiche e depurative, per questo può essere d’aiuto per dimagrire e perdere liquidi in eccesso. Le sue foglie aiutano a combattere la ritenzione idrica e potete consumarle sotto forma di tisana oppure utilizzandolo nell’insalata, condita con un filo d’olio, aceto e poco sale.
  • Acqua detox a base di limone, mirtilli e foglie di basilico: fate bollire in un po’ d’acqua i mirtilli e le foglie di basilico, dopo aggiungete il succo di limone e lo zucchero canna. Mescolate e fate raffreddare per almeno due ore, poi filtrate la bevanda con un colino.
  • Anguria: frutto dell’estate da prediligere per contrastare la cellulite in quanto poco calorico e composto da tanta acqua. Dà inoltre un importante apporto di potassio, fosforo e magnesio.
  • Asparagi: i germogli della pianta contengono glutatione, utile all’organismo per eliminare il liquido nei tessuti. Gli asparagi contrastano i radicali liberi ed hanno proprietà diuretiche.
  • Lattuga: questa verdura è ricca di ferro, potassio, fosforo, vitamine e fibre; è perfetta per contrastare la ritenzione idrica, per questo non deve mai mancare sulla vostra tavola!
  • Salvia: le sue foglie contengono acidi organici, flavonoidi, tannini, vitamina C e minerali come calcio, ferro, potassio, silicio e magnesio. Può aiutare per alleviare dolori mestruali e quelli legati alla sindrome pre-mestruale, così pure la ritenzione idrica nella fase pre ciclo. Consumatela sotto forma di infuso: aggiungete ad una tazza di acqua bollente un cucchiaio con un mix di foglie di salvia, achillea millefoglie e melissa tutte in parti uguali. Noterete benefici anche se soffrite di emicrania e reumatismi!