Ruta: proprietà e benefici per stomaco e intestino

    Ruta: proprietà e benefici per stomaco e intestino

    Ruta: proprietà e benefici per stomaco e intestino

    La Ruta è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Rutaceae. Si tratta di una pianta originaria dell’Europa meridionale e cresce nelle zone incolte, erbose, negli orti e lungo i muri. Nel nostro paese cresce infatti in maniera spontanea ed è utilizzata spesso per aromatizzare i liquori. Può raggiungere il metro di altezza e mostra dei fiori piccoli e di colore giallo. I frutti contengono numerosi semi e sono delle piccole capsule. Ecco tutte le sue caratteristiche, le proprietà, i benefici e le possibili controindicazioni alle quali fare attenzione.

    Ruta proprieta e benefici per stomaco e intestino

    Le proprietà della ruta

    Questa pianta possiede diverse proprietà utili per vari organi del nostro corpo. Tra le sostanze e i principi attivi contenuti nella pianta troviamo soprattutto flavonoidi, eterosidi, fucumarine e la rutina, utilizzata nell’industria farmaceutica per prevenire la fragilità capillare. Tra le proprietà più importanti, invece, si annoverano quelle antispasmodiche, sedative, digestive, carminative, vermifughe, emmenagoghe, antiossidanti, diuretiche e lenitive.

    I benefici della ruta

    Grazie alle sue numerose proprietà e ai principi attivi presenti nella pianta, della quali si utilizzano tutte le parti, la ruta si dimostra un’ottima alleata contro diverse affezioni del nostro organismo. Le proprietà antispasmodiche e carminative, ad esempio, aiutano a diminuire il gonfiore addominale e a combattere gli episodi di stitichezza, mentre le proprietà digestive stimolano le secrezioni gastriche velocizzando al digestione. Agisce anche sul sistema nervoso aiutando a lenire i crampi e attenuando gli stati dolorosi. Gli eterosidi, invece, aiutano ad aumentare la resistenza dei capillari sanguigni e svolgono anche una funzione diuretica grazie alla quale favoriscono l’eliminazione delle sostanze nocive e tossiche e la purificazione del fegato, dei reni, del pancreas e della vescica. La rutina, uno dei principali principi attivi che si estraggono dalla pianta, può essere molto utile contro la fragilità capillare.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali

    Come molte altre piante ed erbe officinali anche la ruta può avere controindicazioni o possibili effetti collaterali. L’infuso a base di ruta oggi è fortemente sconsigliato in quanto è in grado di provocare infiammazioni all’apparato digerente e uro genitale. Inoltre, essendo la pianta molto irritante, è sconsigliato applicarne degli impacchi sulla pelle, infatti non bisognerebbe toccarla nemmeno a mani nude; ciò potrebbe comportare vesciche, gonfiore e arrossamento. Non bisogna assumerla durante la gravidanza oppure per soggetti che soffrono di nefrite o ipersensibilità verso i componenti della pianta. Evitare assolutamente di produrre dei preparati fatti in casa a base di ruta poiché è tossica, quindi si consiglia di ascoltare uno specialista o un medico prima di procedere all’utilizzo.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.