Salmone e Sardine ricchi di Omega 3 aiutano a prevenire l’Alzheimer: gli...

Salmone e Sardine ricchi di Omega 3 aiutano a prevenire l’Alzheimer: gli importanti risultati di uno studio americano

Prevenire l’Alzheimer: gli effetti degli Omega 3 sul nostro cervello

Salmone e Sardine, proprietà benefiche: uno studio ha dimostrato che questi importanti alimenti, ricchi di Omega 3, aiutano a prevenire l’Alzheimer.

Di recente l’interesse dei ricercatori si è concentrato su come e quanto la dieta incida nella prevenzione della malattia del decadimento cognitivo. Nello specifico, un articolo pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease ha evidenziato come da un esame diagnostico in pazienti con alti livelli di Omega-3, sia emerso nei soggetti in questione un aumento del flusso sanguigno in specifiche aree del cervello, quelle cioè associate alla memoria e all’apprendimento. Le persone con alti livelli di Omega 3 sono apparse agli scienziati anche più capaci di comprendere e di acquisire nuove conoscenze.

Le parole dell’esperto, George Perry, professore di Biologia alla University of Texas-San Antonio e redattore capo del Journal of Alzheimer’s Disease:

“Questo studio è un importante passo avanti nel dimostrare come i valori nutrizionali siano importanti per la salute del nostro cervello, come dimostrato anche dalle recenti immagini cerebrali mediante Tomografia a emissione di fotone singolo (SPECT)” 

La ricerca, condotta alla Amen Clinics in California, ha in sostanza dimostrato cosa succede al nostro cervello quando mangiamo Omega 3, di cui molti pesci sono ricchi, come appunto il Salmone, le Sardine e anche lo Sgombro. Lo studio dei ricercatori americani ha interessato l’analisi di 166 scansioni di cervelli di soggetti volontari, distinti tra chi consumava Omega 3 e chi invece no.

Ebbene, i primi sono risultati dotati di una migliore circolazione sanguigna nelle regioni del cervello legate all’apprendimento e alla memoria ma non solo, c’è anche un’altra buona notizia: gli Omega 3 aiutano a prevenire anche i sintomi degli stati depressivi. 

Gli Omega 3: cosa sono e quali cibi li contengono

Gli Omega-3 sono acidi grassi polinsaturi, rispettivamente chiamati acido linoleico e acido alfa-linolenico. Questi acidi grassi sono detti essenziali in quanto, vista l’impossibilità dell’organismo di sintetizzarli, devono essere necessariamente introdotti con la dieta. Gli Omega 3 hanno un ruolo centrale nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e infiammatorie.

I cibi che contengono gli Omega 3 sono i già citati salmone, sardine e sgombri, ma anche i semi di lino (considerati, insieme all‘olio di lino una delle fonti vegetali più ricche di omega3 presenti in natura) anche detti ‘i semi della salute, i semi di chia (facilmente reperibili nei negozi di prodotti biologici, nelle erboristerie e nel circuito del commercio equo e solidale), le noci, i semi di soia, le uova, i cavolfiori.