Saponaria: proprietà, benefici per la pelle e i polmoni

    Saponaria: proprietà, benefici per la pelle e i polmoni

    Saponaria: proprietà, benefici per la pelle e i polmoni

    La saponaria è una pianta erbacea perenne appartenente alla famiglia delle Caryophyllacee. I suoi fusti eretti e glabri di norma non superano il metro di altezza, mentre i fiori sono piccoli, numerosi e di colore rosa. I frutti, invece, hanno la forma di piccole capsule all’interno delle quali sono racchiusi numerosi semi di colore bruno. La pianta origina in Siberia ed è facile trovarla nei terreni umidi, lungo sentieri e siepi, anche se riesce a svilupparsi su ogni tipologia di terreno. Ecco tutte le sue carattersitiche, le proprietà, i benefici e le possibili controindicazioni alle quali fare attenzione.

    Saponaria benefici proprieta e controindicazioni

    Le proprietà della saponaria

    L’alta presenza di saponine dona a questa pianta diverse proprietà utili all’organismo, tra le quali si annoverano le seguenti: proprietà espettorante, proprietà diuretiche, proprietà sudorifere, proprietà toniche e proprietà depurative. Tra i principi attivi presenti, invece, oltre alle saponine sono presenti mucillagini, acido quillaico, acido glicerico, vixetina, saponaretina, galattano gomma, zuccheri riduttori.

    I benefici della saponaria

    Grazie ai numerosi principi attivi e alle proprietà che è in grado di elargire, questa pianta è un’ottima alleata per molte affezioni del nostro organismo. Le sue proprietà espettoranti e sudorifere, ad esempio, possono essere sfruttate per combattere le principali malattie da raffreddamento che ci possono colpire durante la stagione invernale, come febbre, influenza, tosse, mal di gola e congestione nasale. Le proprietà diuretiche e depurative, invece, tornano molto utili per ripulire l’organismo dalle sostanze nocive, in particolare il fegato, i reni, il pancreas e le vie urinarie. La tintura madre a base di saponaria è utilizzata per curare l’acne, la psoriasi, l’herpes, la gotta, i reumatismi e gli episodi di stitichezza. Si dimostra utile anche come espettorante bronchiale. Il decotto che si può ricavare dalla pianta, invece, può essere adoperato come shampoo tonificante e rinforzante per i capelli sfibrati e fragili e come detergente per le pelli delicate.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali

    Come molte altre piante ed erbe officinali, anche la saponaria può avere controindicazioni ed effetti collaterali ai quali fare molta attenzione. In realtà, infatti, le saponine contenute nella pianta risultano tossiche per il nostro organismo. Tra gli effetti collaterali più comuni nei quali è possibile incorrere ci sono diarrea ematica, convulsioni e infiammazioni ai reni. L’estratto a base di saponaria, invece, a contatto con la pelle può dare luogo a irritazioni delle mucose e della pelle. Per tutti questi motivi, prima di procedere al suo utilizzo si consiglia di consultare un medico o uno specialista.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.