Semi di Chia: proprietà e utilizzo quotidiano

    Semi di Chia: proprietà e utilizzo quotidiano

    Semi di Chia: proprietà e utilizzo quotidiano

    I semi di Chia, piccoli e di colore scuro che si ricavano da una pianta chiamata Salvia Hispanica, sono un alimento che, se integrato nella nostra dieta, può apportare numerosi benefici al nostro organismo. Sono infatti ricchi di sali minerali e vitamine e grazie a tutte le sostanze presenti sono in grado di stimolare il sistema immunitario contro le infezioni. Chia, infatti, significa ‘Forza’ in lingua azteca, un significato non casuale e che conoscono molto bene le popolazioni del Messico e del Guatemala dove questi semi vengono coltivati da secoli.

    Semi di Chia proprieta e benefici

    Le proprietà dei semi di Chia

    Questa tipologia di semi contiene numerose sostanze benefiche per il nostro organismo. Sono ricchi di sali minerali tra i quali il boro, lo zinco, il magnesio, il molibdeno e possiedono un alto contenuto di calcio. Questi è almeno cinque volte maggiore rispetto a quello presente nel latte. Inoltre, i semi di Chia contengono acidi grassi essenziali come gli Omega 3 e Omega 6. E vitamine tra cui la C, la A, la E, B6 e B12. Sono inoltre un’importante fonte di antiossidanti che aiutano l’organismo nella produzione dei principali amminoacidi essenziali per il corpo umano.

    I benefici dei semi di Chia

    I semi di Chia possono essere un fonte di energia per il nostro organismo e sono in grado di riequilibrare il contenuto di zuccheri nel sangue e di tenere sotto controllo i livelli di colesterolo, per questi motivi sono indicati nella dieta di persone affette da diabete. L’alto contenuto di fibre, inoltre, dona ai semi di Chia proprietà lassative e carminative che aiutano il transito intestinale e combattono la stitichezza. Hanno un forte potere saziante, per questo motivo possono essere integrati in tutti quei regimi alimentari che vengono seguiti per mantenere il peso forma nel tempo. Infine, sono in grado di migliorare l’attività del sistema nervoso centrale, diminuiscono lo stress e regolano il ritmo sonno-veglia. In caso di lenta digestione, questi semi sono indicati poiché proteggono anche le pareti dello stomaco.

    Come utilizzare i semi di Chia

    Questi semi si possono integrare in molte diete, anche in quelle prive di glutine in quanto non ne contengono. Possono essere consumati con dello yogurt, nella preparazione di impasti per pane o focacce, oppure all’interno di zuppe a base di ceci, lenticchie, piselli, fagioli. Si possono consumare anche in forma di tisana o infuso facendoli bollire in acqua. Ovviamente non bisogna abusarne.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.