Terapia cranio-sacrale cos’è e a cosa serve

    Terapia cranio-sacrale cos’è e a cosa serve

    Terapia cranio-sacrale cos’è e a cosa serve

    La terapia cranio-sacrale, definita più comunemente come massaggio cranio sacrale, è una tecnica olistica durante la quale l’operatore, tramite un tocco leggero direzionato sulle ossa craniche e sulla colonna vertebrale, stabilisce una sorta di contatto con la zona del corpo interessata al fine di stimolarlo. Si tratta di lievi manipolazioni che per il paziente possono apparire anche impercettibili, ma che sono in grado di agire su tutto il corpo. Ecco tutte le caratteristiche di questa tecnica.

    Terapia cranio sacrale cos'è e a cosa serve

    Cos’è la terapia cranio-sacrale

    Come abbiamo spiegato, l’operatore entra in contatto con una componente fisiologica definitiva come impulso ritmico craniale; questa, grazie al liquor encefalorachidiano, è in grado di comunicare con il sistema nervoso centrale. I benefici che si possono ricevere sono molti, tra questi si annoverano l’effetto antistress, il miglioramento della respirazione e il riequilibrio dei muscoli, dell’apparato gastrointestinale e della postura.

    Terapia cranio-sacrale: quando si utilizza

    La terapia cranio-sacrale può donare diversi effetti benefici, come abbiamo visto, ed è indicata soprattutto per particolari categorie di soggetti: ne possono infatti beneficiare maggiormente gli anziani, i neonati e le donne durante la gravidanza. Viene anche consigliata in caso di incidenti in quanto si tratta di una terapia o massaggio lieve e sicuro. In generale, si utilizzata spesso in caso di sciatalgia, nella cura del mal di schiena, per le emicranie, in caso di colpo di frusta, scoliosi, vertigini, problemi all’articolazione mandibolare e dopo traumi da parto. Può essere anche adoperata in caso di depressione, accumulo di stress, ansia, attacchi di panico, insonnia, iperattività. Questa terapia, infatti, agisce sia a livello fisico che emotivo.

    Terapia cranio sacrale: controindicazioni

    Non vi sono particolari controindicazioni per quanto riguarda l’applicazione della terapia su altri soggetti. Essendo comunque una tecnica leggera e non invasiva, può essere utilizzata anche sui neonati e gli anziani e possono beneficiarne anche soggetti di tutte le età che desiderano rimettere in senso il corpo e la mente, ritrovare vitalità ed energia e ricaricare l’organismo.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.