Tisana al finocchio proprietà e benefici

    Tisana al finocchio proprietà e benefici

    Il Finocchio (Foeniculum vulgare) è una pianta erbacea della famiglia delle Apiaceae, cresce spontaneamente e può essere annuale o biennale. La sua parte commestibile è quella bianca che si sviluppa alla base, ma si possono consumare anche i frutti, i fiori ed i germogli. Esistono due varietà di finocchio – selvatico e orticolo – e le sue proprietà benefiche per l’organismo sono davvero molteplici.

    Il finocchio ha anzitutto un’azione sgonfiante e distensiva dell’addome, ideale se abbiamo la necessità di depurarci dopo un’abbuffata. Prima di andare a letto una tisana al finocchio può essere davvero la soluzione ai problemi di pesantezza di stomaco e digestione lenta.

    Tisana al Finocchio

    Gli ingredienti necessari sono 1 cucchiaino di semi di finocchio in 1 bricco d’acqua.

    Preparazione —> Far bollire i semi di finocchio nell’acqua per circa dieci di minuti, filtrare e bere dopo i pasti o prima di andare a letto.

    Tisana al Finocchio diuretica

    Metter a bollire per circa 20 minuti foglie di scarto della lattuga, scorza d’arancia, foglie di tarassaco e gambi o foglie di scarto del finocchio. Filtrare bene e bere dopo i pasti.

    Tisana al Finocchio contro la tosse

    Far bollire per dieci minuti gambi e foglie di finocchio, filtrare e aggiungere miele e bere. (Consultare un medico per la posologia)

    Decotto di semi di finocchio

    Il decotto si prepara invece con i semi di finocchio, che vanno aggiunti all’acqua fredda e portati a ebollizione per 5 minuti. Dopo lasciare in infusione per almeno una decina di minuti, filtrare e consumare. Se li associa all’anice il loro effetto anti flatulenza si amplifica. Attenzione: non consumare in eccesso i semi di finocchio in quanto dosi elevate possono essere nocive per i soggetti affetti da epilessia e nelle donne in gravidanza.

    Le proprietà benefiche del finocchio

    Funzione antibatterica —> Il finocchio combatte l’eccessivo gonfiore addominale, favorisce la digestione ed è ricco di sali minerali (potassio, calcio, fosforo, sodio, rame, magnesio, ferro, zinco, manganese e selenio), vitamine (A, B, B6, B1, B2, B3, D, E e C), fibre, oli essenziali, fitostrogeni, amminoacidi.

    Il finocchio stimola la montata lattea nelle donne che allattano; è un digestivo efficace ed aiuta ad eliminare l’accumulo di gas nell’intestino. Regolarizza il ciclo mestruale, previene il tumore al seno, migliora l’attività del fegato, è antispasmodico, ovvero attenua i dolori provocati dagli spasmi al ventre. Ancora, migliora la funzionalità del sistema nervoso ed è un efficace antiinfiammatorio naturale, depura l’organismo dalle tossine e favorisce la diuresi, quindi dà una mano se si soffre di ritenzione idrica e si vuole perdere peso. Toccasana per l’intestino e lo stomaco, riduce i fastidi provocati alla sindrome del colon irritabile, contrasta la flatulenza in quanto inibisce la fermentazione dei cibi nell’intestino.

    E’ anche antiossidante ed è ricco di flavonoidi, combatte quindi i radicali liberi; è un rimedio naturale contro la tosse, rafforza le difese immunitarie e regola la pressione sanguigna, prevenendo dunque il rischio di ictus e infarto. E’ efficace anche per curare le coliche renali, grazie all’anetolo, ed ha proprietà ipocolesterolemiche, ovvero aiuta a tenere sotto controllo il livello di colesterolo nel sangue.