Tisana all’erisimo: proprietà, benefici e quando usarla

    Tisana all’erisimo: proprietà, benefici e quando usarla

    Tisana all’erisimo: proprietà, benefici e quando usarla

    L’erisimo è una pianta dal fiore giallo appartenente alla famiglia delle Brassicaceae. La tisana a base di questa pianta viene utilizzata per molte patologie e infiammazioni, soprattutto durante le stagioni autunnale e invernale. Combatte efficacemente il mal di gola, la congestione nasale, la tossa secca e grassa e le infezioni virali. Per il tuo utilizzo – è spesso adoperata dai cantanti per scaldare la voce – viene definita erba dei cantanti. Questo proprio a causa dei benefici che è in grado di apportare all’apparato respiratorio. Ecco tutti i suoi benefici.

    Erisimo tisana, come utilizzarlo e benefici

    Le proprietà dell’erisimo

    Questa pianta, non a caso, viene denominata anche erba dei cantanti. Ciò avviene a causa dell’utilizzo che ne viene fatto più spesso, ovvero contro le malattie da raffreddamento come tosse, mal di gola e febbre. Le sue proprietà antinfiammatorie, infatti, risultano essere molto utili per l’apparato respiratorio. Inoltre, svolge un’azione antisettica per il cavo orale, prevenendo le infezioni. L’erisimo vanta anche proprietà espettorati e fluidificanti contro la formazione del catarro. Contiene, vitamine, sali minerali e mucillagini, oltre a composti solforati simili a quelli contenuti nel rafano.

    I benefici dell’erisimo

    Grazie alle sue proprietà benefiche, soprattutto a carico dell’apparato respiratorio, con il consumo di questa pianta tramite tisana o infuso possiamo ricevere numerosi benefici all’apparato respiratorio. In caso di mal di gola, tosse, catarro, può essere assunta per sciogliere e fluidificare il muco, mentre per via delle sue proprietà antisettiche possiamo adoperarla per prevenire la congestione nasale e le infiammazioni e arrossamenti del cavo orale. Anche soggetti affetti da raucedine o laringite possono consumarla per curare questo tipo di malanni.

    Come preparare la tisana all’erisimo

    Preparare questo tipo di tisana o infuso è molto semplice. Basta avere almeno un cucchiaio raso di parti aeree della pianta da lasciare in ebollizione in acqua calda per almeno un quarto d’ora. Dopodiché è possibile filtrare l’infuso, dopo averlo lasciato opportunamente a riposo, e consumare con un cucchiaino di miele per addolcirne il sapore e aumentarne gli effetti benefici per l’apparato respiratorio e la gola.

    Tisana all’erisimo: controindicazioni

    La tisana o infuso a base di erisimo non possiede particolari controindicazioni. In primo luogo vale sempre la regola per la quale non bisogna mai abusarne per non rischiare di incorrere in effetti indesiderati. I soggetti che soffrono di ipotiroidismo non dovrebbero consumarla, così come chi mostra un’allergia totale a questo tipo di pianta e alla famiglia delle Cruciferae in generale. In ogni caso si consiglia di consultare uno specialista.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.