Tisana all’issopo: proprietà, benefici e controindicazioni

    Tisana all’issopo: proprietà, benefici e controindicazioni

    Tisana all’issopo: proprietà, benefici e controindicazioni

    L’issopo è una pianta dai fiori violacei, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae. Può essere una valida alleata durane le stagioni fredde in quanto può essere adoperata per combattere le classiche malattie da raffreddamento come mal di gola, tossa grassa e secca, febbre, congestione nasale. Possiede, infatti, diverse proprietà che possono aiutare le normali funzioni dell’apparato respiratorio. Essendo ricca di principi attivi, sali minerali e vitamine, può rinforzare le difese immunitarie e aiutare l’organismo a prevenire le sindromi da raffreddamento. Ecco allora tutte le sue caratteristiche, i benefici e le controindicazioni.

    Issopo infuso proprieta benefici controindicazioni

    Le proprietà della tisana

    I fiori dell’issopo contengono molte sostanze utili al nostro sistema immunitario, come i flavonoidi, la marrubina e i tannini. Possiede proprietà antinfiammatorie, antisettiche, balsamiche, espettoranti e decongestionanti per le vie respiratorie. In particolare, se assunta sotto forma di tisana o infuso può avere effetti diuretici sul nostro organismo, aiutando quindi a depurare diversi organi delle vie urinarie come i reni e la vescica. L’olio essenziale, invece, possiede proprietà digestive.

    I benefici della tisana

    Per via delle sue proprietà antinfiammatorie, questa pianta viene utilizzata per combattere le malattie da raffreddamento. Le proprietà balsamiche, nello specifico, sono in grado di lenire il dolore provocato dalle infiammazioni che colpiscono la gola e il cavo orale, mentre le proprietà espettoranti fluidificano il catarro aiutando i polmoni nella sua espulsione. Le sue proprietà diuretiche, invece, aiutano l’organismo a depurarsi, eliminando le sostanze di scarto e favorendo le funzioni epatiche, renali e del condotto urinario. Ciò è dato anche dall’alto contenuto di flavonoidi che, grazie alla loro azione antisettica, mantengono la vescica e il resto dell’apparato urinario libero da possibili infezioni, come la cistite.

    Ricetta della tisana all’issopo

    Preparare un infuso o una tisana a base di issopo è molto semplice e veloce. Bastano alcuni grammi di pianta essiccata da lasciare in infusione per almeno quindici minuti. Una volta terminata la fase di ‘riposo’ bisogna filtrare accuratamente il composto e consumarlo in caso di problemi e gonfiore all’intestino o infiammazioni alle vie urinarie. Può essere utilizzata anche come impacco da applicare sulle ferite, poiché ne favorisce la cicatrizzazione.

    Controindicazioni dell’issopo

    Non vi sono particolari controindicazioni o effetti collaterali evidenziati con il consumo di issopo. Non bisogna, ovviamente, utilizzarlo in modo eccessivo, mentre per chi soffre di allergie a questo tipo di piante se ne sconsiglia l’utilizzo. In ogni caso sarebbe buona norma consultare uno specialista al fine di poterne utilizzare al meglio le sue proprietà.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.