Tisana depurativa e disintossicante per i reni: 3 ricette fai da te

    Tisana depurativa e disintossicante per i reni: 3 ricette fai da te

    I reni sono organi il cui compito fondamentale è quello di filtrare il sangue trattenendo le sostanze di scarto che andranno poi a confluire nella vescia tramite le urine. Oltre a questo, hanno anche il compito di mantenere il corretto equilibro idro-salino. Svolgono dunque un ruolo decisivo sul benessere del nostro organismo e per questo motivo, come altri organi quali il fegato o l’intestino, devono trovarsi in perfetta salute. È possibile farlo, in primo luogo, mantenendo un regime alimentare sano, consumando quindi molta frutta e verdura. Esistono, però, alcune tisane depurative e disintossicanti molto utili allo scopo. Ecco tre ricette semplici da preparare in casa.

    Tisana depurativa per i reni

    Tisana alla betulla

    Questa bevanda è perfetta per combattere la ritenzione idrica e la cellulite, ma è possibile consumarla anche per depurare e disintossicare i reni. Le foglie di betulla hanno, infatti, forti proprietà diuretiche e depurative: contengono flavonoidi, tannini, vitamina C, acido clorogenico, acido caffeico. La preparazione è molto semplice: occorre una manciata di foglie di betulla opportunamente lavate, dopodiché si porta un pentolino d’acqua a ebollizione e vi si aggiungono le foglie di betulla. Si lasciano in infusione per almeno dieci minuti e si filtra il composto lasciandolo raffreddare. Bisogna evitare di aggiungere zucchero, al contrario, il miele è una valida alternativa.

    Tisana all’ortica

    L’ortica è una pianta che, nonostante l’accezione completamente negativa, ha effetti benefici sul nostro organismo e aiuta a depurarlo e disintossicarlo. Contiene molte sostanza nutritive: flavonoidi, tannini, vitamine A e C, sali minerali, acidi fenolici. Grazie a queste sostanze, le sue proprietà depurative risultano perfette per i reni. Inoltre combatte le infezioni delle vie urinarie, come la cistite, e contribuisce al benessere della prostata riducendone il gonfiore. Avendo un alto contenuto di ferro, si presta anche per chi soffre di anemia. Anche in questo caso la preparazione è molto facile e veloce: bastano 20 grammi di foglie di ortica lavate e immerse in un pentolino di acqua bollente per almeno quindici minuti. Si filtra il composto e si consuma calda almeno una volta al giorno. Per i soggetti affetti da ipertensione vi sono delle controindicazioni a causa delle proprietà vasocostrittrici della pianta.

    Tisana alla gramigna

    La gramigna è conosciuta come pianta infestante, anche se in realtà apporta numerosi benefici al nostro organismo e, soprattutto, ai reni. Combatte la cistite e l’ipertensione, aiuta l’apparato digerente e le vie urinarie grazie ai polifenoli, le mucillagini, l’agropirene, la tricitina e le saponine. Per prepararla sono sufficienti 15-20 grammi infusi in acqua bollente per almeno quindici minuti. Filtrare il composto e consumare caldo. A causa del suo alto effetto diuretico, bisogna, però, evitare di consumarla se si hanno gravi patologie ai reni, come calcoli, nefriti o insufficienza renale.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.