Tisana depurativa per il fegato dopo il pranzo di Natale 2014: quale...

    Tisana depurativa per il fegato dopo il pranzo di Natale 2014: quale scegliere e perché

    Il pranzo di Natale, grazie alla moltitudine di portate tra antipasti, primi, secondi, dessert, sgroppini, caffè e amari, riesce a tenere i suoi convitati a tavola per ore. Qual è la soluzione migliore per alleggerire il carico apportato al fegato post pranzo? Il digiuno serale, accompagnato da una tisana depurativa; ecco quale scegliere.

    Ecco gli ingredienti di due tisane depurative per il fregato: 1 – Cumino (frutti) 10 g Curcuma (rizoma), 20 g Tarassaco (erba), 30 g Cardo mariano (semi) 20 g Menta (foglie) 20 g. 2 – Curcuma (rizoma) 15 – 20, Tarassaco (erba) 15 – 50, Achillea millefoglie (erba) 10 – 30, Menta (foglie) 20 – 40.

    Perché scegliere di bere una tisana depurativa per il fegato dopo il pranzo di Natale? Aiuta l’organismo contro i disturbi digestivi, va bene con una dieta iperlipidica ed iperproteica, è perfetta dopo l’affaticamento epatico dato dall’assunzione di alcol prolungata. L’efficacia terapeutica delle tisane solitamente è modesta, non può essere considerata come l’unica soluzione per digerire al meglio un pranzo molto lungo, ma per aiutare l’organismo a farlo, è sicuramente un buon inizio da adottare.