Tisane depurative per disintossicarsi

    Tisane depurative per disintossicarsi

    Le tisane depurative sono degli ottimi rimedi per la prevenzione delle malattie e per mantenere il nostro organismo in salute. Le proprietà dei prodotti che sono alla base di queste tisane hanno effetti detox in grado di eliminare le tossine che accumuliamo attraverso i pasti, oltre ad agire positivamente su specifiche parti del corpo.

    Tisana al tarassaco

    Una delle tisane più diffuse ed efficaci per disintossicare l’organismo è quella a base di tarassaco. Questa pianta fa parte della famiglia delle Asteracee e le sue proprietà antinfiammatorie sono particolarmente indicate in caso di malfunzione del fegato e dei reni. Il tarassaco è in grado di stimolare questi organi, che, come la pelle, ci aiutano ad eliminare le tossine dal corpo attraverso la secrezione. Inoltre, è un buon alleato del fegato, in quanto favorisce l’eliminazione di zuccheri, colesterolo e trigliceridi. La pianta ha poi proprietà diuretiche e lassative. La tisana al tarassaco si ottiene mettendo in infusione i suoi fiori. Si può aggiungere a piacere qualche scorza di agrumi come arancia o limone per insaporirla e renderla ancora più nutriente.

    zenzero limone tisana

    Tisana di rosa canina

    La rosa canina è molto utilizzata per la cura dei tipici malanni invernali. La tisana di rosa canina si ottiene dalle sue bacche rosse, che vengono fatte essiccare e poi tagliate finemente. Queste bacche sono ricche di vitamine, in particolare B2 e B1. Una tisana ottenuta da queste bacche aiuta a sprigionare le qualità antinfiammatorie della rosa canina, che danno benefici nella cura di tosse e raffreddore, oltre che garantire sollievo in caso di dolori articolari. Le qualità della rosa canina non terminano qui. Questa pianta fa molto bene alla pelle, rafforza il sistema immunitario ed è anche utile per liberare le vie urinarie.

    Tisana alla bardana

    Altra tisana estremamente benefica e depurativa è quella ottenuta dalla bardana. Di questa pianta si utilizza la sua radice per ottenere l’infuso. È molto utilizzata nella medicina tradizionale cinese, ed è conosciuta come rimedio per la pelle. L’assunzione di lappina, acido tannico, inulina presenti in essa portano a risultati efficaci nella cura di malattie della pelle, come acne, dermatosi e dermatite. Le foglie di questa pianta hanno anche proprietà cicatrizzanti. Anche in questo caso, può essere utile per chi soffre di dolori alle articolazioni e per depurare l’organismo dalle tossine assunte attraverso l’alimentazione. La tisana alla bardana dà sollievo anche a chi soffre di gotta, reumatismi e diabete.

    dieta detox

    Tisana al carciofo

    Potrebbe sembrare un ingrediente insolito per una tisana. In realtà, il carciofo ha ottime qualità depurative e diuretiche. Ha anche effetti positivi per quel che riguarda la circolazione sanguigna, oltre a sgonfiare la pancia. Per ottenere la tisana dal carciofo, è necessario utilizzare trenta grammi di foglie da lasciare in infusione. Se il sapore un po’ amaro dell’ortaggio non è di proprio gradimento, si può intervenire con del miele o della melassa in modo da renderlo più piacevole al gusto.

    Tisana all’ortica

    Non è solo utile a farci venire bolle rosse sulla pelle quando ne veniamo a contatto. L’ortica, a scapito della sua fama, è molto consigliata come ingrediente per le tisane grazie alle sue proprietà diuretiche, che garantiscono l’eliminazione di tossine. E’ inoltre ricca di sali minerali e acido folico, un elemento particolarmente indicato da somministrare alle donne incinte, ma anche consigliato per le diete dimagranti per la sua funzione coadiuvante. Per ottenere una tisana alle ortiche, solitamente si mette in infusione un cucchiaio di quelle essiccate, acquistabili in erboristeria. Il sapore amaro della pianta si può attenuare, anche in questo caso, con un po’ di miele.