Tisane per dormire: 5 consigli per combattere l’insonnia

    Tisane per dormire: 5 consigli per combattere l’insonnia

    Tisane per dormire, come combattere l’insonnia evitando i medicinali? Ci sono delle piante che, grazie ai loro effetti, possono consentire alle persone che non riescono a prendere sonno di risolvere alla radice questo problema. Di seguito, ecco alcuni consigli oltre a una serie di tisane che consentiranno di riporre nel cassetto dei brutti ricordi la “terribile” insonnia. 

    Tisane per dormire: chi può assumerle?

    Le tisane per dormire non danno problemi per quanto concerne gli effetti collaterali: riescono a rilassare ed indurre la sonnolenza senza stordimento e senza dipendenza. Queste, però, non sono indicate per i bambini e per le donne in stato di gravidanza. Passiflora e papavero non vanno assolutamente abbinati a barbiturici o tranquillanti perché ne potenziano l’effetto. Prima di assumere qualsiasi tisana per dormire, specie se si assumono farmaci o se si hanno specifiche patologie, occorre rivolgersi al medico curante. Sono delle tisane indicate soprattutto per persone che rispondono a determinati requisiti: chi soffre di ansia o stress, oppure coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi svegliandosi continuamente durante la notte.

    >>> Tisana depurativa all’ortica

    Tisane per dormire: quali prendere?

    La prima tisana per dormire e che aiuta a conciliare il sonno è senza dubbio la camomilla: le proprietà rilassanti vengono associate a quelle antispasmodiche e digestive. Facile da reperire anche nella grande distribuzione, si rivela facile da preparare anche acquistandola sfusa: basterà portare l’acqua a ebollizione e lasciare 4-5 in infusione un cucchiaino abbondante di fiori essiccati.

    Altro consiglio utile è la tisana alla verbena, utile sia per combattere l’ansia e lo stress, che per ridurre la febbre e il benessere delle vie urinarie. Si prepara lasciando in infusione 2-3 minuti due cucchiaini di foglie in acqua portata a ebollizione.

    >>> Tisana depurativa alla betulla <<<

    Un’altra tisana da assumere per chi avesse problemi di insonnia è quella composta da biancospino, lavanda e tiglio. Si utilizzeranno del biancospino essiccato e fiori secchi di lavanda e tiglio, un cucchiaino ciascuno come descritto in precedenza. Tempo di infusione 5 minuti.

    Altre ricette di tisane utili per dormire

    E ancora, utile per combattere l’insonnia è la tisana a base di camomilla, valeriana e malva. Prepararla è anche in questo caso molto semplice e basterà mescolare tre cucchiani, uno per ciascun ingrediente, per ottenere la miscela adatta.

    Un’altra tisana per conciliare il sonno? La camomilla potrà essere associata anche a melissa e passiflora. L’impacco potrà essere così ottenuto: basterà unire un cucchiaino di camomilla a un pari quantitativo di melissa e altrettanta passiflora. Successivamente si dovrà lasciare in infusione per circa 5 minuti. Filtrare e consumare non appena si sia stemperata a sufficienza da risultare bevibile.

    >>> Bevande per accelerare il metabolismo <<<

    Un’altra tisana? L’impacco di Papavero. Basterà mettere i semi di papavero nel bricco d’acqua e far bollire per almeno 5 minuti. Spegnere e lasciare in infusione altri 5. Successivamente si dovrà filtrare e bere almeno un’ora prima di andare a letto.

    Altra tisana usata per conciliare il sonno è quella composta dal meliloto. Si dovrà far bollire l’acqua, versare il meliloto e attendere 5 minuti: una volta eseguita questa preparazione basterà berne una tazza la sera. Occhio, esagerare potrebbe portare a indesiderati effetti collaterali come mal di testa, debolezza, nausea.