Ube: proprietà e uso della patata viola

    Ube: proprietà e uso della patata viola

    Ube: proprietà e uso della patata viola

    L’ube viene chiamata anche patata viola per via del caratteristico colore della sua polpa, dato dall’igname. Si tratta di un tubero dolce che negli ultimi anni è arrivato anche sulle nostre tavole. Questo tubero è originario delle Filippine e di norma viene consumato a tavola come accompagnamento a dolci e dessert. Il suo sapore è molto simile a quello della patata americana, ovvero zuccherino e dolce. Ecco quali sono le sue proprietà, i benefici e i principali utilizzi.

    Ube proprieta benefici e utilizzo

    Le proprietà dell’Ube

    L’ube viene utilizzato soprattutto per via delle sue proprietà carminative, lassative e vermifughe. Questo tubero viola, infatti, si è dimostrato nel tempo un valido alleato per l’apparato gastrointestinale. Possiede, inoltre, forti proprietà antinfiammatorie che possono lenire il dolore e concentrarsi nell’intestino tenue e crasso. Al contrario, nel passato si credeva che l’ube avesse proprietà antitumorali e fosse in grado di contrastare l’avanzamento della lebbra. Questa credenza è stata smentita a più riprese dalla comunità scientifica in tempi recenti.

    I benefici dell’ube

    Grazie alle sue numerose proprietà, soprattutto a beneficio dell’apparato gastrointestinale, l’ube, se inserito nel normale regime alimentare, può diventare un valido alleato contro gli episodi di stitichezza. Le sue proprietà lassative e carminative aiutano a sgonfiare l’addome e a combattere il meteorismo, inoltre è in grado di depurare l’organismo. In passato veniva utilizzato per le sue proprietà antinfiammatorie per combattere infezioni virali, malattie veneree come la gonorrea e le patologie che colpivano l’apparato urinario. Contiene molti sali minerali e vitamine, per questo è molto indicato e utile anche per rinforzare le difese immunitarie contro le malattie da raffreddamento.

    Gli utilizzi dell’ube

    La patata viola, come abbiamo sottolineato, possiede un gusto dolce e zuccherino, abbastanza lontano dalla nostra patata e molto più simile alla varietà dolce statunitense. Viene utilizzata principalmente nella preparazione dei dolci e dei dessert e anche come confettura delle marmellate. Altre pietanze dolci che vengono preparate con la patata viola sono granite di latte e ghiaccio tritato, biscotti, prodotti cucinati con l’ausilio del forno, ma viene anche consumata come contorno per pietanze salate. Negli ultimi anni, gli chef americani stanno cominciando a introdurre l’ube nell’alta cucina e in molte ricette, dando il via al suo consumo anche in occidente, in particolare negli Stati Unit. In Europa risulta essere ancora abbastanza costosa, anche se è possibile acquistarla. In Francia viene coltivata una particolare varietà di patata – la vitelotte –  dal caratteristico colore violaceo.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.