Come usare la curcuma per dimagrire: proprietà, benefici e dieta corretta

    Come usare la curcuma per dimagrire: proprietà, benefici e dieta corretta

    Come usare la curcuma per dimagrire

    La curcuma è un alimento che ormai fa parte della cucina nostrana da molti anni. Sempre più spesso, inoltre, viene utilizzata e integrata nelle diete grazie alla sua capacità di aiutare il nostro organismo a bruciare i grassi. La curcuma è una pianta tipica dei paesi orientali e cresce in un clima tropicale e caratterizzato dall’alta piovosità. Accompagnata a una stile di vita sano e a un’attività fisica costante, può essere una valida alleata per la linea. Ecco quali sono i suoi benefici e le proprietà utili per dimagrire.Curcuma per dimagrire

    Come usare la curcuma per dimagrire: proprietà

    La curcuma è ricca di vitamine, in particolare C, E, K e del gruppo B. Inoltre sono presenti molti sali minerali. Il principale componente è però la curcumina, molto utile per chi intende dimagrire in modo sano e naturale. Tra le proprietà d’interesse vi sono quelle antiossidanti: queste demoliscono i radicali liberi e combattono l’invecchiamento. Oltre a queste, la curcuma mostra anche proprietà antinfiammatorie, cicatrizzanti, analgesiche e antibatteriche.

    Come usare la curcuma per dimagrire: benefici

    Grazie alle sue numerose proprietà, soprattutto quelle analgesiche, aiuta a diminuire il colesterolo LDL e rafforza il sistema cardiocircolatorio, in particolare i vasi sanguigni. Per le sue proprietà dimagranti, si dimostra molto utile per il metabolismo basale ed è quindi associata spesso a diete per la perdita di peso graduale.

    Come usare la curcuma per dimagrire: come funziona

    La curcuma è in grado di agire sulle cellule adipose; stimola quindi gli adipociti al rilascio dell’adinopectina, una molecola capace di stimolare il nostro organismo e promuovere il rilascio dei grassi in accumulo. Aiuta anche il fegato a velocizzare e demolire più rapidamente i grassi assunti durante i pasti giornalieri. Nello specifico, sono i grassi derivati dai carboidrati e dagli zuccheri raffinati a essere presi di mira. La curcumina, inoltre, è in grado di agire sull’infiammazione cronica causata dall’obesità e stimola la leptina, un ormone prodotto dal tessuto adiposo e che regola la sensazione della fame. Un’altra importante capacità della curcuma risiede nel riuscire a mantenere sotto controllo la glicemia, soprattutto durante le diete, evita i picchi di insulina e i gonfiori addominali dovuti alla fermentazione del cibo.

    Come usare la curcuma per dimagrire: alcuni consigli utili

    Di norma, è possibile assumere da uno a due cucchiai di caffè di curcuma polverizzata e può essere aggiunta a yogurt, insalate o come spezia per molti cibi. Vi sono, poi, alcuni cibi che consumati assieme alla curcuma aumentano le sue proprietà dimagranti: salmone, olio, burro, pepe nero, frutti di bosco, tè verde, spinaci, peperoni e uva rossa.

    Come usare la curcuma per dimagrire: controindicazioni

    Ovviamente, vi sono anche delle controindicazioni per quanto riguarda il consumo di curcuma. In particolare, è sconsigliato l’utilizzo per tutte quelle persone che soffrono di ulcera o calcoli alla cistifellea. Se si assumono alcuni tipi di farmaci, come quelli anticoagulanti o anti aggreganti, è bene fare molta attenzione; la curcuma, infatti, ha la capacità di rendere il sangue più fluido. In definitiva, è sempre meglio ascoltare il parere di un esperto prima di integrarla in una dieta.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.