Come usare la curcuma fresca in cucina

    Come usare la curcuma fresca in cucina

    Come usare la curcuma fresca in cucina

    La curcuma è un alimento ormai presente sulle tavole italiane e spesso viene utilizzata in polvere, soprattutto quando si tratta di consumare tisane e infusi per il benessere del corpo. La curcuma, però, da tempo viene impiegata anche fresca in cucina ed esistono diversi modi di utilizzarla. Questa radice, infatti, dona diversi benefici al nostro organismo grazie alle sue numerose proprietà ed è utile, in primo luogo, durante la stagione autunnale e invernale. Ecco tutto quello che bisogna sapere  per poter usare al meglio la curcuma fresca in cucina.

    Come usare la curcuma fresca in cucina

    Come usare la curcuma fresca in cucina: proprietà

    La curcuma possiede diverse proprietà che aiutano la depurazione dell’organismo. È in grado di contrastare e alleviare i processi infiammatori, soprattutto quelli localizzati nel tratto orofaringeo e funge, inoltre, da integratore naturale per il sistema immunitario. Ha proprietà antiossidanti, analgesiche e antinfiammatorie e stimola le vie biliari. Dunque, non è solo un alimento da utilizzare in cucina, ma anche un valido alleato per il corpo.

    Come usare la curcuma fresca in cucina: benefici

    Grazie alle sue numerose proprietà, la curcuma può apportare numerosi benefici al nostro corpo. Il primo fra tutti è la depurazione del fegato e dell’apparato urinario. Questa radice, utilizzata in polvere come tisana o infuso assieme a del miele o dello zenzero, aiuta il sistema immunitario e lo rinforza contro le malattie da raffreddamento tipiche della stagione fredda, come raffreddore, tosse, mal di gola e febbre.

    Come usare la curcuma fresca in cucina

    La radice della pianta può essere utilizzata in polvere oppure fresca in cucina. In primo luogo, bisogna sempre ricordarsi di trattare l’alimento nello stesso modo in cui viene trattato lo zenzero fresco. Prima di sbucciarla è necessario lavarla e asciugarla accuratamente per eliminare tutte le impurità residue. In base al piatto che andrete a fare, potrete tagliarla o grattugiarla. Queste azioni sono importanti al fine di mantenere le proprietà organolettiche fino al consumatore finale.

    Come usare la curcuma fresca in cucina: dosi

    Ovviamente, cucinare con la curcuma in polvere è molto diverso rispetto all’utilizzo di quella fresca. Nel secondo caso, infatti, è necessario aumentare le dosi fino a tre volte il peso di quella normalmente utilizzata in polvere. La radice fresca può essere grattugiata sull’insalata, mescolata allo zenzero per preparare una tisana o un infuso e come spezia su molti alimenti.

    Come usare la curcuma fresca in cucina: controindicazioni

    Questo alimento non ha particolari controindicazioni. Come al solito, bisogna evitare di abusarne e non deve essere consumato da soggetti che mostrano un’allergia a questa radice. In ogni caso, è buona norma seguire le indicazioni di uno specialista.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.