Valeriana efficace contro l’insonnia e il colon irritabile, tutti i benefici di...

    Valeriana efficace contro l’insonnia e il colon irritabile, tutti i benefici di questa pianta

    La valeriana (nome scientifico Valeriana officinalis) è una pianta appartenente alla famiglia delle Valerianacee e rappresenta un efficace rimedio naturale per risolvere disturbi quali l’insonnia, l’ansia, stati d’agitazione e, forse non tutti lo sanno, è anche un ottimo rimedio per curare l’intestino irritabile.

    E’ una pianta che cresce nei luoghi umidi ed è diffusa in tutta Europa. Può raggiungere un metro d’altezza, fiorisce in estate e ha piccoli fiori rosa pallido o bianco, che formano un ‘ombrello’. Le parti usate della valeriana sono la radice e le radichette, raccolte nei mesi primaverili. Non vengono utilizzate per tisane a causa del loro odore a dir poco sgradevole. 

    Tutte le proprietà della Valeriana

    La radice della valeriana contiene oli essenziali, alcuni alcaloidi (valerina, actinidina, catinina e alfa-pirrilchetone) e flavonoidi (linarina, 6-metilapigenina ed hesperidina). La pianta è responsabile nella regolazione dell’eccitabilità neuronale in tutto il sistema nervoso, in grado di dare la sensazione di rilassamento e favorire il sonno. In virtù dei suoi principi attivi, la valeriana possiede proprietà sedative, rilassanti e ipnoinducenti, ovvero favorenti il sonno. Riduce infatti il tempo necessario per addormentarsi e migliora la qualità del sonno.

    I suoi principi attivi – acidi valerenici, valepotriati e alcaloidi- agiscono infatti sul sistema nervoso centrale e fungono da veri e propri sedativi naturali. In pratica funzionano come i farmaci benzodiazepinici, ma con minore potenza rispetto ad essi. Entrando nel dettaglio, l’estratto di valeriana innalza i livelli di Gaba, un neurotrasmettitore dall’azione sedativa e favorente il sonno, e può altresì aumentare l’effetto sedativo della melatonina, ormone prodotto dalla ghiandola pineale che si trova alla base del cervello, che regola il ciclo sonno-veglia.

    La valeriana efficace contro i disturbi intestinali

    La valeriana, grazie ad alcuni suoi componenti, svolge anche una importante azione antispastica sulla muscolatura liscia dell’intestino. Attenua i crampi addominali e palpitazioni, gli spasmi dell’intestino. Non sono stati inoltre evidenziati effetti collaterali tipici dei sonniferi, quali stordimento e sonnolenza diurna.

    Alcuni dei terpeni e dei flavonoidi che essa contiene, la valeriana agisce neutralizzando i recettori dell’adenosina ed essere in parte responsabili dell’azione spasmolitica sulla muscolatura liscia, utile in caso di crampi e sindrome dell’intestino irritabile.

    Valeriana controindicazioni —> l’assunzione di questa radice è sconsigliata in gravidanza, durante l’allattamento e nei bambini di età inferiore ai 6 anni.
 Non va inoltre somministrata se già si stanno assumendo barbiturici o altri sonniferi e tranquillanti, in quanto si rischierebbe il potenziamento dell’effetto sedativo di questi farmaci. L’uso eccessivo e prolungato di valeriana può produrre effetti collaterali quali insorgenza di emicrania, pressione alta, insonnia, eccitabilità

    VALERIANA MODO D’USO E DOSI

    INFUSO —> Ingredienti: 1 cucchiaio di valeriana radice, 1 tazza d’acqua. Preparazione: versare la valeriana nell’acqua bollente, spegnere il fuoco, coprire e lasciare in infusione per 10 minuti. Dopo filtrare l’infuso e berlo prima di andare a dormire.

    TINTURA MADRE —> 15-30 gocce di tintura madre diluite in un po’ d’acqua, bere circa 30 minuti prima di andare a letto.

    COMPRESSE —> 1 o 2 compresse o capsule di estratto secco (dose massima 500-600 mg al giorno), circa 30 minuti prima di andare a dormire.