Tè verde proprietà, benefici e controindicazioni: tutto sulla bevanda considerata un medicinale...

    Tè verde proprietà, benefici e controindicazioni: tutto sulla bevanda considerata un medicinale naturale

    Il tè verde – Camelia sinensis è un arbusto originario dell’Asia sud-orientale dove viene utilizzato da oltre 5000 anni -non è una semplice bevanda. Viste infatti le sue molteplici e preziose proprietà benefiche per l’organismo, è considerato a tutti gli effetti un ‘medicinale’ naturale.

    Questa pianta ha foglie verdi e lucenti e fiori bianchi; viene raccolta quando raggiunge circa il metro e mezzo di altezza, poi le foglie sono sottoposte trattamenti diversi a seconda che si tratti di tè verde, tè nero, tè bianco o tè oolong. Il tè verde è considerato ‘la bevanda della salute’ in virtù delle sue ormai accertate proprietà antiossidanti, diuretiche e antifiammatorie. Grazie a flavonoidi, catechine, tannini, teina, teofillina, vitamine del gruppo B, minerali e amminoacidi svolge sull’organismo un effetto tonico, diuretico, depurativo e antiossidante.

    I polifenoli hanno anche una fondamentale azione antinfiammatoria e antitumorale, che diversi studi scientifici hanno appurato. Nello specifico il tè verde contiene una sostanza chiamata epigallocatechina-gallato, che svolge un’azione di prevenzione contro il tumore alla pelle, al pancreas, al seno, al colon, al fegato e alla prostata. Gli stessi polifenoli aiutano anche a contrastare e prevenire le malattie cardiovascolari e neurodegenerative come il Parkinson e l’Alzheimer; apporta benefici in chi è affetto di diabete di tipo 2, riequilibrando i livelli di glucosio nel sangue. Anche chi soffre di stress può trarre benefici assumendo il tè verde, grazie alla teanina, un amminoacido che riduce la tensione psicofisica. Nel tè verde la teina, diversamente dalla caffeina nel caffè, insieme ai tannini viene liberata progressivamente nell’organismo, svolgendo un’azione più moderata rispetto a quella esercitata da un caffè.

    Il tè verde per dimagrire —> Il tè verde è consigliato anche come drenante nelle cure dimagranti perché svolge una efficace azione diuretica e depurativa, favorendo quindi l’eliminazione renale dell’acqua e la depurazione dell’organismo. Gli esperti della Penn State University hanno infatti individuato in questa pianta alcune sostanze in grado di aiutare l’organismo a bruciare i grassi in eccesso e ridurre l’assorbimento dei grassi introdotti con l’alimentazione.

    Consumarlo regolarmente aiuta inoltre a contrastare l’invecchiamento cellulare e prevenire la caduta dei capelli, in quanto in grado di inibire un enzima responsabile appunto della caduta dei capelli. Questa bevanda risulta altresì efficace per l’igiene orale: la ricchezza di fluoro e catechicne aiutano infatti a prevenire la carie.

    Tè verde infuso

    Il tè verde si utilizza prevalentemente in infuso. La quantità consigliata per una tazza d’acqua è di circa 2 cucchiaini da caffè. Al fine di evitare il deterioramento dei principi attivi della bevanda, meglio non utilizzare l’acqua bollente ma preferibilmente ad una temperatura di 85/90 °C. Dosi: l’ideale è di non superare le 4-5 tazze giornaliere.

    Controindicazioni: chi non può ere il tè verde

    Meglio evitare di bere il tè verde se si stanno assumendo farmaci oppure attendere diverse ore prima di berlo. In soggetti ipersensibili, inoltre, un consumo eccessivo di questa bevanda può provocare nervosismo e agitazione. In tal caso meglio sospenderne il consumo se non addirittura interromperlo. Chi soffre di insonnia non deve bere il tè verde prima di andare a dormire e magari prediligere il tè bianco, che è più ‘leggero’ rispetto alle altre varietà. Chi soffre di ipertensione, infine, dovrebbe evitare o limitare il consumo di tè in generale.
    Eccezion fatta per i casi che rientrano nelle controindicazioni, è possibile bere il tè verde senza particolari restrizioni anche se, così come per tutte le tipologie di tè, meglio evitare di berlo nel tardo pomeriggio e la sera per non incorrere nel rischio di insonnia. Tuttavia il tè verde è meno ricco di caffeina rispetto al tè nero. La polvere di tè verde può essere utilizzata anche in cucina per realizzare torte e gelati.

    Le proprietà benefiche del tè verde

    Ictus – consumare con regolarità il tè verde può contribuire a ridurre il rischio di ictus. Questo in virtù di composti come le catechine, potenti flavonoidi antiossidanti che aiutano a regolare la pressione sanguigna e a migliorare la circolazione. Per gli esperti è sufficiente bere una tazza di questo tè al giorno per tutelarsi dal rischio di ictus.

    Polmonite – Il tè verde è anche in grado di ridurre il rischio di morire di polmonite, lo dice lo studio condotto dagli esperti della Tohoku University Graduate School of Medicine. Non solo: anche delle ricerche eseguite da studiosi giapponesi sostengono che le donne che bevono 5 o più tazze di tè verde al giorno riducono del 47% il rischio di morire di polmonite. Ciò grazie a delle sostanze contenute nel tè verde, in grado di inibire lo sviluppo dei virus e dei microrganismi che causano la polmonite.

    Diabete – Un’altra importante proprietà del tè verde, se consumato regolarmente, è quella della prevenzione del diabete perché l’EGCG, sostanza in esso contenuta, contribuisce a bilanciare i livelli degli zuccheri nel sangue: l’organismo ha così a disposizione maggiori energie per contrastare il senso di affaticamento e migliora l’utilizzo dell’insulina da parte del nostro corpo.

    Colesterolo – Bere tè verde contribuisce anche a regolare i livelli di colesterolo nel sangue. Tale bevanda è infatti ricca di sostanze benefiche in grado di prevenire l’accumulo di colesterolo nelle arterie e l’insorgere di malattie cardiovascolari. Anche in questo caso, come certificato da una ricerca pubblicata dal Journal of Biological Chemistry, il merito sarebbe da ricondurre all’EGCG.

    Abbronzatura – Forse non tutti sanno che il tè verde può rivelarsi anche un ottimo alleato per gli amanti della abbronzatura, in quanto in grado di favorirla e farla durare più a lungo. Secondo il risultato uno studio scientifico pubblicato sulla rivista Pharmaceutical Development and Technology, infatti, questa pianta protegge la pelle dagli effetti dannosi dei raggi UV e quindi ci tutela durante le esposizioni al sole. Il merito di questa importante proprietà sarebbe da attribuire alle catechine, alcune delle succitate preziose sostanze contenute nel tè verde.

    Tumori della pelle – Questa bevanda è anche in grado di proteggerci contro i tumori della pelle. Una sostanza del tè verde infatti colpisce direttamente le cellule tumorali econtrasta in modo efficace la malattia. Ancora una volta il merito di ciò è attribuito dai ricercatori al composto chimico dall’azione benefica, EGCG.