Vischio: proprietà, benefici e controindicazioni

    Vischio: proprietà, benefici e controindicazioni

    Vischio: proprietà, benefici e controindicazioni

    Il vischio è una pianta appartenente alla famiglia delle Loranthaceae. Si tratta di una pianta che si sviluppa su altri alberi, dunque a carattere parassitario, e si ramifica in varie direzioni avvinghiandosi all’albero ospite, generalmente una quercia. In questo modo assorbe le sue sostanze nutritive causando gravi carenze e deformità nella struttura stessa dell’albero ospite. Possiede numerose proprietà che possiamo sfruttare a beneficio del nostro organismo, soprattutto contro l’ipertensione, e tra queste vanterebbe anche quella antitumorale. Ecco tutte le sue caratteristiche, i benefici, le proprietà e le possibili controindicazioni alle quali fare attenzione.

    Vischio benefici proprieta e controindicazioni

    Le proprietà del vischio

    Questa pianta possiede dunque diverse proprietà utili al nostro organismo. Nell’antichità, infatti, era conosciuta e utilizzata proprio per le sue presunte capacità capaci di eliminare le malattie. Tra le proprietà più famose, infatti, vi sarebbe quella antitumorale; la pianta sarebbe in grado di agire come immunoterapico naturale. Tra le altre proprietà è presente quella diuretica, depurativa e protettiva dell’apparato circolatorio. Combatte l’ipertensione e risulta essere un valido rimedio contro l’aterosclerosi. Funge da emostatico e da antidolorifico.

    I benefici del vischio

    Grazie alle sue numerose caratteristiche e proprietà, questa pianta è in grado di elargire diversi benefici al nostro organismo. In primo luogo protette la circolazione sanguigna e funge da emostatico naturale nel caso di ciclo con abbondanti emorragie uterine o mestruazioni. Svolge un’azione antinfiammatoria ed è quindi molto utile in caso di dolori reumatici ed è un valido alleato anche per la sciatica. È un ottimo antiossidante in quanto contiene tannini, ammine, mucillagini e acido caffeico. Inoltre, si dimostra molto utile contro i problemi di natura gastrointestinale, combatte la stitichezza, riduce lo stress e le affezioni che possono colpire l’apparato respiratorio. È quindi utile anche contro le malattie da raffreddamento come tosse, febbre, influenza, mal di gola e congestione nasale.

    Controindicazioni e possibili effetti collaterali del vischio

    Come molte altre piante, però, anche il vischio può avere effetti collaterali e controindicazioni alle quali fare attenzione. Possono insorgere episodi di ipersensibilità nel caso in cui si assumano farmaci anticoagulanti, antidepressivi o immunosoppressori. Inoltre, questa pianta possiede anche un certo grado di tossicità, per questo motivi le dosi non devono mai eccedere e, al contrario, bisogna sempre controllare il quantitativo assunto. Se le bacche venissero ingerite in quantità troppo alta, queste potrebbero causare episodi di vomito e diarrea. Per tutti questi motivi, prima di procedere al suo utilizzo, è opportuno consultare uno specialista o un medico.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.