Yerba mate: proprietà, uso e controindicazioni

    Yerba mate: proprietà, uso e controindicazioni

    Yerba mate: proprietà, uso e controindicazioni

    La yerba mate è un albero sempreverde appartenente alla famiglia della Aquifoliacee ed è originaria del Brasile e del Paraguay, oltre a essere diffuso anche in altre zone dell’America meridionale. Può raggiungere anche i venti metri di altezza. Possiede numerose proprietà, soprattutto a carico dell’apparato urinario e un forte potere saziante che ne fa una valida alleata nelle diete dimagranti e nei regimi alimentari utili a mantenere la corretta forma fisica. Ecco tutte le sue caratteristiche, le proprietà, i benefici, le modalità d’uso e le possibili controindicazioni ed effetti collaterali.

    yerba mate benefici proprieta uso controindicazioni

    Le proprietà della Yerba mate

    Questa pianta possiede numerose proprietà che possiamo sfruttare a nostro vantaggio e per il benessere dell’organismo. Tra le più importanti si segnalano le sue proprietà sazianti, diuretiche, antiossidanti, immunostimolanti, digestive, energizzanti, antinfiammatorie, antisettiche. Contiene, inoltre, molti sali minerali, vitamine e micronutrienti, oltre a principi attivi. Saponine, caffeina, teobromina, tannini, potassio, vitamina C e alcune vitamine del gruppo B e la vitamina j, chiamata anche colina. Aiuta anche la circolazione sanguigna e stimola il cuore nella sua attività, rinforzandolo.

    I benefici della Yerba mate

    Questa pianta viene spesso usata nelle diete dimagranti per via del suo potere saziante. Aiuta a eliminare i grassi e le calorie in eccesso grazie alla velocizzazione del metabolismo. Le proprietà diuretiche sono molto utili per depurare l’organismo, in particolare aiutano a eliminare le sostanze di scarto e quelle nocive da fegato, dai reni, dal pancreas e ripuliscono l’apparato urinario. In questo modo, inoltre, previene la formazione dei calcoli renali. La pianta funge anche da stimolatore mentale grazie al suo potere energizzante dovuto a una sostanza molto simile alla caffeina, la mateina, che stimola il sistema nervoso. Le proprietà digestive favoriscono la digestione, l’assimilazione dei cibo, proteggono lo stomaco dall’ulcera e prevengono il reflusso gastroesofageo.

    Come utilizzarla

    Solitamente, la Yerba Mate viene utilizzata come sostituta del caffè proprio a causa delle sue proprietà stimolanti e per la presenza di caffeina. L’effetto, però, dura più a lungo del caffè ed è più tollerabile da parte dell’organismo. Può essere assunta anche come tisana, con un semplice infuso caldo o in pillole.

    Controindicazioni

    Le controindicazioni di questa pianta sono relative soprattutto al suo effetto energizzante e stimolante. Per questo motivo non deve essere assunta in dosi eccessive, altrimenti si rischiano alcuni effetti collaterali come insonnia, nervosismo e vertigini. Nei casi più estremi possono comparire altri disturbi come diarrea, problemi gastrointestinali, frequente minzione. In ogni caso si consiglia di ascoltare il parere del medico.

    * Il contenuto riportato è di carattere orientativo a fini informativi: non sostituisce diagnosi e trattamenti medici. Non deve essere utilizzato per prendere decisioni in merito ad assunzione o sospensione di terapie farmacologiche e non può sostituire il parere di un professionista afferente a qualsiasi disciplina medico scientifica autorizzata.