Zucca proprietà, valori nutrizionali, uso in cucina

    Zucca proprietà, valori nutrizionali, uso in cucina

    Le ricette della zucca: come cucinarla

    Bollita, in padella o al forno, l’importante è che si ammorbidisca.
    In genere si taglia a fette e si cucina in forno finché non diventa morbida e poi si utilizza così com’è per preparare tanti piatti dolci e salati. Basta frullarla o attagliare pezzetti più piccoli.
    Alcune varietà di zucca sono molto buone da mangiare anche con la buccia.La zucca si sposa molto bene con i legumi, i cereali e le verdure di stagione. È ottima nella preparazione di dolci, infatti è l’ingrediente base di molte ricette americane tipiche della festa di Halloween.

    halloween menù

    Le proprietà della zucca

    Zucca, quali sono le proprietà di questo ortaggio tipico della stagione autunnale? La zucca è un alimento valido nelle diete ipocaloriche e in quelle dei pazienti diabetici, grazie al bassissimo contenuto sia glucidico che lipidico, compensato da elevate percentuali di fibre, vitamine e Sali minerali.

    La zucca è fonte di fibre, minerali (tra cui spiccano calcio, fosforo, potassio, zinco, selenio e magnesio) e vitamine, in particolare del betacarotene, precursore della Vitamina A, noto per le sue eccellenti doti antiossidanti, della Vitamina B (B1, B2, B3, B5 e B6) e della Vitamina C.

    >>> Ricette con la zucca <<<

    I valori nutrizionali della zucca

    Questi i valori nutrizionali della zucca:

    • Acqua 91,60 g
    • kcal 26
    • Proteine 1 g
    • Grassi 0,10 g di cui saturi –
    • Carboidrati 6,5 g di cui zuccheri 2,76 g
    • Fibre 0,5 g
    • Potassio 340 mg
    • Vitamina C 9 mg
    • Indice glicemico (bollita) 64
    • Colesterolo 0 g

    maschere viso con zucca gialla

    I benefici della zucca

    I benefici della zucca? Tra questi si evidenzia come la zucca sia ricca di grassi buoni come l’Omega-3, un alleato ideale per la riduzione di colesterolo e trigliceridi ematici e per l’abbassamento della pressione sanguigna, diminuendo così il rischio di formazione di placche aterosclerotiche che, ostruendo le arterie, facilitano l’insorgenza di ictus e infarti.

    L’alto contenuto di fibre, unito alla percentuale tanto elevata d’acqua, conferiscono alla zucca proprietà benefiche a carico dell’intestino: in particolare favorisce il corretto funzionamento del transito intestinale poiché modifica la consistenza delle feci e riequilibra la flora intestinale.

    La presenza di magnesio nella zucca, quindi, aiuta il rilassamento muscolare, apportando benefici fisici e umorali. Inoltre, la zucca contiene triptofano, un amminoacido coinvolto nella produzione della serotonina, il cosiddetto ormone del buonumore, utile a combattere l’insonnia, la fame nervosa e la depressione.

    halloween 2015 ricette

    Le controindicazioni della zucca

    Non ci sono particolari controindicazioni per la somministrazione della zucca a tavola. L’unica cosa su cui raccomandano di prestare attenzione è il non eccessivo consumo poiché si consiglia soltanto di non abusare dei semi dall’alto contenuto calorico e lipidico.